La Civitanovese attende il Fossombrone
Polisportivo a porte chiuse

SERIE D - Tra i rossoblù, che devono fare bottino pieno, tornano disponibili Orlando e Paniccià
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
paniccia_simone

L'estremo difensore della Civitanovese Simone Paniccià

di Emanuele Trementozzi

La prima gara casalinga del 2011 si disputerà a porte chiuse al Polisportivo di Civitanova, dopo che il Giudice sportivo ha confermato in settimana la sentenza per la Civitanovese come conseguenza del post gara convulso con il Teramo. Dunque esordio nel nuovo anno senza il supporto dei tifosi, notoriamente il dodicesimo uomo in campo per i rossoblù. Avversario di turno il Fossombrone, relegato al momento al terz’ultimo posto in classifica con soli 15 punti e quindi occasione alla portata per la Civitanovese che attende il ritorno ai tre punti che mancano dallo scorso novembre. Era il derby con la Jesina deciso dal rigore di Buonaventura e da allora sono passate sette giornate senza i tre punti. Solo quattro pareggi, intermezzati dalle tre sconfitte consecutive che sono costate il posto a mister Paciotti. Domani tornerà a sedere sulla panchina di casa mister Morganti, squalificato contro la Sambenedettese e torneranno dalla squalifica anche Orlando e Paniccià. Il ballottaggio con Nunziata per difendere i pali rossoblù torna in auge, con il giovane ex Chievo in leggero vantaggio. Dovrebbe toccare a centrocampo ancora a Rachini e Mandorino, con capitan Serrapica che continua il recupero della forma perduta, essendo tornato in campo nel derby del Riviera delle Palme dopo l’infortunio e seguente operazione di ottobre. In avanti ancora Noschese a sostenere l’unica punta di ruolo Lazzarini, mentre dovrebbe essere disponibile l’ex Ascoli Palma che ha risolto i problemi legati al tesseramento. L’altro ex ascolano Gandelli invece, già esordiente a San Benedetto, dovrebbe agire da titolare sulla fascia sinistra al posto di Cucco. Ancora out invece il nigeriano ex Empoli Osagiede che non ha ancora risolto i problemi burocratici legati al suo trasferimento e sarà a disposizione per la prossima settimana. Pochi intimi dunque al Polisportivo per una gara che la Civitanovese aspetta con ansia per tornare a gioire dopo due mesi di sofferenze e delusioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X