Corridonia e Fortitudo
impattano 0-0

I locali ci provano ma i cartai si difendono con ardore. Pareggio che accontenta tutti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
AA-Martino-Martinelli-capitano-del-Corridonia

Martino Martinelli, capitano del Corridonia

di Enrico Scoppa

Il Corridonia ci prova ma non ci riesce a vincere il confronto casalingo con la robusta e mai doma Fortitudo Fabriano che ha concesso poco alla squadra di casa, che ha provato a più riprese a violare la porta dei cartai ma l’eccellente Tamburini ha detto no. Un pizzico di rammarico ma non deluso il tecnico della squadra di casa Giovanni Ciarlantini il quale ha detto: “Non rimprovero nulla alla squadra che ha dato il massimo come sempre. Unico rammarico che, forse, con un pizzico di cattiveria agonistica in più ci saremmo potuti regalare i tre punti”. Sul fronte opposto il direttore sportivo della Fortitudo Luca Benigni con molto fair-play ha replicato: “ Siamo venuti a Corridonia per limitare i danni sapendo che il Corridonia è un’ottima squadra, ci siamo risuciti, siamo soddisfatti per quanto abbiamo fatto”. Sostanzialmente equilibrato, il primo tempo, molto meglio la ripresa del Corridonia specie dopo l’innesto di Dell’Aquila. Al 5’ conclusione di Zucca che non inquadra la porta. Replica con  Marasca, 7’, il Corridonia. Taglioni al 13’ cerca la porta fabrianese senza successo. Corridonia inisiste: 16’ Marasca viene anticipato al momento di concludere, 18’ è Rosi che non riesce a superare il suo angelo custode. Ferretti, punizione, 19’, prova a bucare Franzese che non si fa sorprendere. Partita che scorre senza emozioni sino al riposo. La ripresa si avvia con un calcio di punizione di Nerpiti, uno tra i più attivi, 46’, pallone sulla barriera. Cantarini, 53’, impegna Franzese. Corridonia iniste ma non sfonda. Marasca 58’ e Rosi ’59 cercano il gol ma non hanno ne fortuna ne successo. Con il passare dei minuti Corridonia spinge con più convinzione, manca il guizzo risolutore. Al 26′ su azione da calcio d’angolo due conclusioni consecutive dei padroni di casa che non fanno male. Nerpiti al 90′, fa gridare al gol che non arriva e la divisione della posta è cosa fatta.

il tabellino:

CORRIDONIA: Franzese 6, Longo 6,5, Martinelli 7, Agus 6,5, Amaolo 6, Parise 6,5, Taglioni 7, Raffaeli 6.5 ( dal 55’ Dell’Aquila 7), Marasca 7, Nerpiti 6.5, Rosi 6,5. A disp.: Natali, Zuffati, Gentilucci, Trobbiani, Pandolfi, Procaccini. All.: Giovanni Ciarlantini.

FORTITUDO FABRIANO: Tamburini 7, Ruggeri 6, Bingunia 6, Giorgini 6, Marchi 6, La Mantia 6, Zucca 6,5, Cantarini 6 ( dal 66’ Mouratidis 6), Federici 6 (dal 82’ Biocco s.v.), Ferretti 6,5, Jachetta 6 (dal 65’ Piermattei 6) – A disp.: Zallocco, Ciniello, Moretti,Forgione. All.: Azzeri.

ARBITRO: Catani di Fermo ( Malatesta – Fiammetta).

NOTE – Spettatori 250 circa. Ammoniti: Mouratidis e Piermattei. Angoli 6 – 3. Tempi di recupero: 0’ + 4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X