Una Civitanovese un pò opaca
si prepara per Trivento

Rossoblù che si aggrappano a bomber Palumbo, sbloccatosi in campionato
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
palumbo_roberto

L'attaccante della Civitanovese Roberto Palumbo

di Emanuele Trementozzi

I due pareggi consecutivi in campionato contro Bojano prima e Recanatese poi, hanno lasciato l’amaro in bocca alla formazione di mister Paciotti. Il malumore per altri due punti buttati al vento si è accompagnato in settimana al malcontento per l’operato del direttore di gara impegnato nel derby di mercoledì, che a fine gara ha anche invertito a referto il giocatore realmente espulso Cucco con Rachini. La società si è prontamente attivata per rimediare. Ma lasciati da parte i torti arbitrali, o presunti tali, la formazione rossoblù sembra stare sulle gambe e l’infrasettimanale con i leopardiani lo ha ampiamente dimostrato. Neanche il vantaggio di Palumbo e l’uomo in più per oltre trenta minuti hanno consentito ai locali di strappare i tre punti, finendo tra la contestazione di una frangia della tifoseria. Domenica, ci si aspetta il pronto riscatto sul campo dell’ Atletico Trivento, formazione che occupa attualmente la tredicesima posizione in graduatoria con 14 punti totalizzati e che viene dall’ottimo pareggio nel turno infrasettimanale per uno a uno sul campo del Rimini. Per la formazione molisana di mister Farina mancherà Guglielmi, espulso contro i romagnoli e quindi squalificato. Per i rossoblu assente invece Cucco, anch’esso espulso per proteste mercoledì e quindi fermato dal Giudice sportivo. I ragazzi del patron Antonelli occupano al momento la terza posizione in classifica in comunione con altre quattro squadre e distano sei lunghezze dalla capolista Teramo, domenica impegnata sul campo del Miglianico. Il ritorno di Serrapica contro i giallo rossi di Recanati ha permesso al capitano civitanovese di mettere minuti nelle gambe dopo lo stop forzato dovuto ad infortunio, così come il rientro a metà ripresa di Rachini. La retroguardia di Paciotti è ancora la meno battuta del torneo con sole cinque reti incassate e la prima marcatura di Palumbo in questo campionato fa sperare che l’attaccante si sia finalmente sbloccato. Da tenere sotto controllo la foga agonistica degli avversari, che risultano essere la squadra ad aver subito più cartellini rossi e gialli; quindi Buonaventura e compagni sono avvisati. Resta la certezza che se i rossoblù vogliono continuare a resistere nei piani alti della classifica, i tre punti in terra molisana sono d’obbligo a questo punto; dimenticando una volta per tutte le scorie del derby e rilanciandosi come protagonisti del girone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X