Helvia Recina e Casette Verdini
si godono la vetta

Il punto sulla Seconda categoria - Urbisaglia ko a Belforte
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Amatori-Corr

La formazione degli Amatori Corridonia

di Simone Caraceni

Secondo appuntamento con il punto sui campionati di Seconda Categoria, riviviamo le emozioni dell’ultimo week-end.
Nel girone E seconda affermazione consecutiva per il Casette Verdini che nel finale piega la resistenza di un coriaceo Aries Trodica, mister Ruffini schiera il quartetto magico Papasodaro-Cassetta-Ruani-Di Gioia e lo spettacolo non manca nonostante qualche problema di compattezza fra i reparti. Finisce 3-2 per gli ospiti, trascinati da Cassetta e dall’immancabile Papasodaro, già capocannoniere solitario del girone. L’Helvia Recina resta saldamente incollata al vagone di testa con il 2-1 alla Nuova Folgore, buon pari per l’Appignanese contro il Real Porto che passa in vantaggio con Ciondolini su calcio di rigore, risponde Bambozzi in zona Cesarini. L’Ediartis Cingoli ha la meglio nel finale sull’Acm Sambucheto celebrando così la prima vittoria della sua storia in Seconda Categoria, trasferta anconetana nefasta per il Junior Porto Recanati, battuto per 3-1 dal Pietralacroce. Caporetto per il Csi Recanati, travolto per 5-1 dal Villa Musone che ammazza la gara con tre reti nei primi 45 minuti, per poi arrotondare nella ripresa. Nel girone F primato solitario per il San Claudio, capace di espugnare l’ostico terreno del Pievebovigliana, impresa riuscita davvero a pochissime squadre nelle ultime stagioni. Da rimarcare la personalità con cui il San Claudio ha affrontato la trasferta, vantaggio siglato da un assolo di Giustozzi, gli ospiti potrebbero chiudere la gara in diverse occasioni ma vengono provvisoriamente raggiunti da un contestatissimo rigore trasformato da Mahmoudi. La squadra di Bernabei non si disunisce e si porta a casa vittoria e primato ancora con Giustozzi, liberato da un’invenzione di Stortoni. Alle spalle del San Claudio un quartetto costituito da Settempeda, Caldarola, Muccia e Belfortese: per la Settempeda un punticino contro la Juventus Club, primo tempo dominato dai ragazzi di Bozzi che mancano di cinismo sotto porta, ripresa vibrante con i padroni di casa che abbandonano ogni timore reverenziale e sfiorano il gol in alcune circostanze. Il Muccia di Tesauri esce indenne dal Maurelli, impattando per 1-1 con il Sarnano, partono bene gli ospiti che sfruttano la velocità di Ferioli e Mendez, Carnevale dal dischetto realizza il gol del vantaggio. Il Sarnano soffre sul piano del ritmo ma riprende subito le redini della gara con il gol di Pallotto, secondo tempo senza reti ma con un ritmo piacevole e un gioco senza tatticismi, occasioni da ambedue i versanti ma il risultato non cambia. Un’altra neo-promossa, la Belfortese, si toglie lo sfizio di piegare l’Urbisaglia con un gol di Rocci che sorprende la squadra di Fusari ad inizio ripresa, per la Belfortese vento in poppa, per l’Urbisaglia un inizio choc ma l’arrivo di Natalini potrebbe invertire una tendenza che sembra perennemente negativa. Riscatto per Amatori Corridonia e Serralta, la squadra di Pierantoni supera 3-1 la Nuova Dimensione Calcio con Rossetti in campo dal primo minuto e assoluto protagonista della gara con una doppietta, Pastocchi prova a riaprire la contesa ma Sacha Bianchi la chiude con il suo secondo gol stagionale.
Il Serralta con una prova concreta e vigorosa batte all’inglese una Folgore Castelraimondo apprezzabile per qualità e geometrie ma con le polveri bagnate in fase di conclusione, i gol sono di Piersantelli oltre ad una goffa autorete di Sparvoli. Chiude il programma il pari fra le neo-promesse Palombese e Giovani Tolentino, Botta illude i Giovani in apertura di gara, Palombese generosa ma tenera in attacco, la tiene a galla il geniale Mattoni che con una sassata dalla grande distanza rimette le cose a posto. Nel girone G, bene il Villa 2003 che riscatta la sconfitta casalinga con la Vis Faleria andando ad espugnare Casette D’Ete, ancora senza vittorie il Telusiano bloccato in casa dalla Nuova Maglianese, un rigore di Reucci salva la squadra di Paolucci.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Martino Papasodaro, già quattro reti in due partite per un bomber che non conosce l’appagamento né lo scadimento fisico, il Casette Verdini si affida a lui per lasciare presto la Seconda Categoria.

TOP 11: S.Salvucci (Caldarola), Sampaolo (Elfa Tolentino), Buldorini (Juventus Club), Granollers (Caldarola); Pallotto (Sarnano), Rossetti (A.Corridonia), Rocci (Belfortese), Stortoni (S.Claudio); Papasodaro (C.Verdini), Giustozzi (San Claudio), Toscana (Villa 2003). All. Giordano Bernabei (San Claudio).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X