La Festa della Gioventù
per divertirsi con la politica

Il consigliere regionale Francesco Acquaroli presenta l'evento di venerdì
- caricamento letture
acquaroli-carbonari

Pierfrancesco Tasso, Francesco Acquaroli e Claudio Carbonari

di Alessandra Pierini

La politica può anche essere una festa. “La festa della Gioventù 2010 è un evento a cui tengo molto  – ha detto Francesco Acquaroli, consigliere del Pdl in Regione nel corso della conferenza stampa di presentazione – è un momento di riflessione in cui affronteremo tematiche fondamentali per il dibattito giovanile e del nostro partito ma in un clima festoso e di grande libertà. Cinque anni fa abbiamo organizzato una festa che avevamo intitolato ‘da antiche rotte a nuove sfide’ e oggi abbiamo ripreso lo stesso tema con ‘… a gonfie vele’. ”
La festa che si svolgerà allo chalet “Rosa dei Venti ”  tra Civitanova Marche e Porto Potenza Picena venerdì 16 luglio, inizierà  alle ore 14,30 con tornei di beach volley e beach soccer. Alle 19 avrà inizio il dibattito alla presenza dell’onorevole Marco Scurria e dalle 22,30, dopo il buffet, divertimento e musica in spiaggia. Giustizia sociale, identità territoriale e unità nazionale saranno i temi da affrontare e sui quali confrontarsi.
“C’è una componente del Pdl – va avanti Acquaroli – che è molto interessata a temi quali l’ambiente e il sociale. Il nostro è il paese delle mille intraprendenze e di quelli che si rimboccano le maniche per raggiungere un obiettivo. La politica deve seguire questi valori e ideali. Siamo per la valorizzazione dei centri storici, per la vendita al dettaglio e non per igrandi centri commerciali e per il potenziamento della mobilità.”

acquaroli

Francesco Acquaroli

Intanto Acquaroli, da pochi mesi nel consiglio regionale, si sta occupando di questioni importanti quali il rigassificatore di Porto Recanati, la pesca  e le scogliere protettive per l’area costiera. “Credo che le questioni importanti da affrontare siano molte – spiega – e anche noi dell’opposizione possiamo fare tanto. Le sedute del consiglio sono spesso troppo brevi e poco frequenti, credo che si potrebbe fare di più.”
Riguardo il commissariamento della Provincia di Macerata, Acquaroli ha le idee chiare: “Quella di Capponi era un’amministrazione che stava lavorando con entusiasmo. E’ successo quel che è successo, ora bisogna rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro per raggiungere l’obiettivo. Le polemiche non servono a niente.”
Gli fa eco Claudio Carbonari, consigliere del Pdl nel Comune di Macerata: “Chi in questa situazione ha mostrato grande irresponsabilità è il Pd. I suoi responsabili, dopo aver fatto di tutto per escludere la Lam, ora sono ben lieti che il ricorso sia stato accolto senza pensare alle gravi conseguenze per il territorio.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X