Scoperto appartamento a luci rosse
Cinese arrestata nel quartiere Pace

La maitresse ha aggredito il poliziotto che si era finto cliente. Fuggita una sua connazionale
- caricamento letture

Giovani squillo cinesi in un appartamento a luci rosse in via Maffeo Pantaleoni, nel Rione Pace di Macerata. Il giro di prostituzione è stato scoperto l’altro ieri dalla Polizia: un agente della Squadra Mobile, dopo aver letto un annuncio sul Corriere Incontri, si è finto cliente e ha telefonato per un appuntamento hard. Una volta recatosi nella casa è stato accolto da una maitresse cinese di 35 anni con la quale ha concordato il pagamento di 50 euro per un rapporto sessuale completo. La donna lo ha fatto accomodare in una camera da letto dove ad attenderlo c’era una sua connazionale di 25 anni, in abiti succinti. A quel punto il poliziotto si è dichiarato pubblico ufficiale e con il cellulare  ha chiamato i rinforzi che lo attendevano all’esterno del palazzo. La maitresse si è scagliata contro l’uomo aggrappandosi su di lui, cercando di mordergli il collo.  La ragazza cinese di 25 anni invece si è chiusa a chiave dentro la sua stanza per poi calarsi dalla finestra a circa due metri di altezza dalla strada ed è riuscita a far perdere le sue tracce. Gli altri uomini della Squadra Mobile hanno cercato di entrare senza però riuscirci visto che il portone d’ingresso era blindato. E’ stato il loro collega, una volta riuscito a rendere inoffensiva la maitresse, ad aprire la porta.  Sono stati sequestrati un computer, 100 euro in contanti (frutto con ogni probabilità di due rapporti sessuali consumati in precedenza) e sei telefoni cellulari utilizzati per gli appuntamenti.

L’operazione è stata coordinata dal capo della squadra mobile di Macerata, il vice questore Alessandro Albini. La maitresse è finita in manette con l’accusa di sfruttamento della prostituzione e resistenza a pubblico ufficiale ed ora si trova in carcere a Camerino in attesa della convalida e del processo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X