Seba Swiderski lascia la Lube
e torna nella sua Polonia

Dopo sette anni "il professore" saluta l'Italia per stare vicino alla famiglia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Come era prevedibile Swiderski lascia la Lube e torna in Polonia. Dopo il divorzio con il simbolo biancorosso Mirko Corsano la Lube Volley annuncia l’addio dello schiacciatore polacco, altro pilastro di quesi ultimi anni,  con il seguente comunicato stampa:

Sebastian Swiderski torna a giocare nel campionato polacco. Il professore, come lo hanno soprannominato affettuosamente i tifosi maceratesi, saluta il campionato italiano dopo ben sette stagioni, le ultime tre delle quali vissute con la maglia della Lube Banca Marche indossando volutamente il numero 16, in memoria del suo amico e connazionale Arkadiusz Golas.
Si tratta di una scelta dettata da motivi che vanno al di là del fattore agonistico – dice Swiderski – e riguardano soprattutto la mia famiglia. Ormai non sono più un ragazzino, la priorità dunque di guardare al futuro tenendo conto di quelle che sono le esigenze di mia moglie e dei miei figli. Dell’esperienza italiana mi porto dietro tante cose bellissime, specie dei tre anni che mi hanno visto a Macerata, dove sono cresciuto molto sia come atleta che come uomo. Ringrazio tutta la Lube, dai tifosi che mi hanno sempre dimostrato un grande affetto, alla proprietà, i dirigenti, lo staff, i collaboratori, proprio tutti. In quest’ultima stagione, per me molto difficile visto che sono tornato in Italia reduce da grave infortunio, sono stati veramente magnifici, non mi hanno mai abbandonato.

La società e tutto lo staff sono stati sempre al mio fianco, aiutandomi a scendere di nuovo in campo molto presto e nelle migliori condizioni fisiche. Sono stati tre anni magnifici, nei quali tra laltro sono pure riuscito a vincere tre trofei, come mi auguravo potesse accadere quando ho scelto di giocare nella Lube Banca Marche. Vi porter sempre nel mio cuore.
A. S. Volley Lube, nel prendere atto della scelta di Swiderski, e orgogliosa delle sue splendide parole, che assumono un valore inestimabile trattandosi di un atleta eccezionale sia dal punto di vista professionale che da quello umano, importante uomo-squadra in campo come nello spogliatoio, simbolo di generosit e dedizione nei confronti del proprio lavoro e della maglia che indossa, un vero e proprio esempio per tutti, ringrazia Sebastian per le tre magnifiche stagioni vissute insieme, porgendogli un grosso in bocca al lupo per il suo futuro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X