Lube, cosa ti sta succedendo?
I tifosi attaccano coach De Giorgi:
“Mai così in basso, è ora di cambiare”

Nel mirino dei supporter anche Vermiglio e Cisolla: "Regna l'individualismo"
- caricamento letture

tifosi_lube

di Andrea Busiello

La debacle contro il Bled, maturata negli ottavi di finale della Champions League, ha certamente aperto una brutta ferita per tutti i tifosi della Lube dopo la sconfitta in Supercoppa, la perentoria eliminazione in Coppa Italia e i tanti alti e bassi in campionato. Il giorno dopo la disfatta in Europa i supporters s’interrogano su ciò che è successo e non si danno pace per aver visto la propria squadra eliminata da una compagine di rango decisamente inferiore. Gli sloveni hanno giocato un buon volley sia all’andata che al ritorno ma la Lube avrebbe dovuto giocare meglio e superare il turno. La stagione dei biancorossi è a dir poco deludente e abbiamo voluto ascoltare proprio la voce di alcuni dei tifosi biancorossi che, nella maggior parte dei casi, puntano il dito sulla gestione tecnica della squadra e su una campagna acquisti sbagliata, oltre a dichiarare apertamente che lo spogliatoio biancorosso è spaccato.

GIACOMO TARSI: “Con la sconfitta rimediata in casa contro il Bled credo proprio che abbiamo toccato il fondo in tutti i sensi. Questa squadra non è in grado di vincere lo scudetto, il rebus sta solo nel fatto di vedere se usciremo ai quarti di finale o in semifinale. Il mercato della società in estate si è rivelato deludente e su Cisolla ero già scettico appena l’avevamo preso, figurarsi ora che il suo rendimento è stato a corrente alternata; se devo spendere una parola sulla gestione tecnica da parte dell’allenatore dico che è stata del tutto fallimentare mentre se devo concentrare l’attezione sui singoli credo che per tornare a vincere bisognerà cambiare innanzitutto l’alzatore e poi un martello, un centrale ed un libero. Per fortuna che abbiamo Omrcen, l’unica stella mai offuscata”.

GIOVANNA CESELLI: “Ieri sera quando abbiamo perso per certi tratti ho detto che era meglio così, perchè essere umiliati un’altra volta da Trento, come successe a Praga l’anno scorso, sarebbe stato brutto. Da una squadra che dentro lo spogliatoio è spaccata, d’altronde non credo che ci saremmo dovuti aspettare altro, l’acquisto di Cisolla è stato completamente sbagliato. Martino non viene valorizzato a dovere e Vermiglio sta andando male. In una squadra dove regna l’individualismo non vedo assolutamente quella fame di vittoria necessaria per arrivare in alto. L’unico che sta giocando su livelli eccellenti è Omrcen”.

giovanna-+-igor

DANIELE PICCHIO: “La colpa di questo fallimento è da imputare principalmente alla guida tecnica. Spero che la proprietà prenda seri provvedimenti nei confronti di De Giorgi perchè ormai la squadra non è più con lui. Per il futuro mi auguro che non ci facciamo sfuggire Martino che è un talento che abbiamo e va valorizzato. Per questo finale di stagione sono scettico circa le possibilità che la squadra migliori, anche se da tifoso tuttavia me lo auguro”.

STEFANO MACHELLA: “Una debacle come questa è clamorosa, in altre piazze ci sarebbero state delle contestazioni enormi ed invece qui passa tutto inosservato. Moralmente, per me che sono innamorato della Lube, sono distrutto. Dico con franchezza che invidio il rapporto tra staff societario e tifosi del Bled perchè a Macerata queste scene non esistono, il volley dalla serata di mercoledì deve prendere esempio dalla Slovenia. Non voglio entrare in merito a discorsi tecnici, anche se siamo fuori in tutte le competizioni, ormai qualsiasi provvedimento venga intrapreso è sempre tardivo. Da tifoso della Lube sarò sempre vicino alla squadra anche se questa è una delle peggiori stagioni della storia”.

PATRIZIA CORVATTA: “Io dico che il tecnico va messo seriamente in discussione perchè non ha le capacità di amalgamare il gruppo, che evidentemente non è più dalla sua parte. In troppe circostanze ha dimostrato nei momenti che contano di sbagliare, partiamo da Mosca per arrivare a Praga, ai play off dell’anno scorso fino ad arrivare alla gara contro il Bled. Sulla carta non siamo secondi a nessuno ma se dovessi creare io la squadra dell’anno prossimo lascerei fuori Raymaekers, Corsano e Vermiglio”.

Tarsi-+-igor

machella

Patrizia-Corvatta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X