Lebl avverte la Lube:
“Occhio all’ex Dennis”

I biancorossi ospitano la temibile formazione di Modena
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Martin Lebl

di Andrea Busiello

Siamo ormai a poche ore dal match Lube-Modena che mette in palio punti pesanti in ottica regular season con la chance per i biancorossi di superare i modenesi ed avvicinarsi al terzo posto che da qui alla fine del girone di ritorno sembra essere l’unico obiettivo percorribile vista la marcia terribilmente veloce di Cuneo e Trento, che tra l’altro hanno anticipato le loro gare vincendole rispettivamente con Verona e Latina fuori casa. Dunque questa sfida si psospetta come un test chiave per capire se i biancorossi sono pronti per migliorare la propria graduatoria. Di questa gara e di altro ne abbiamo discusso con il centrale ceco della Lube Martin Lebl (nella foto).

Lebl, facciamo un passo alla volta. Peccato per la sconfitta in Belgio….

“E’ stata una partita strana, dove alla fine eravamo riusciti a riprenderla nonostante il parziale iniziale di 2-0. Peccato, perchè perdere spiace sempre ma la nostra classifica in Champions non ha subito scossoni particolari perchè adesso avremo due gare interne in Europa e dovremo vincerle entrambe per centrare la qualificazione”.

Domenica affronterete Modena. Che Lube vedremo?

“Una Lube che vorrà vincere perchè abbiamo l’opportunità di superare i modenesi in classifica. Sono convinto che sarà una bella sfida tra due ottime squadre e mi auguro che noi riusciamo a mettere in campo i progressi ammirati nelle ultime uscite per conquistare un successo prezioso”.

La squadra di Prandi dove eccelle secondo lei?

“Credo che la forza migliore della loro squadra è tutta nella diagonale Esko-Dennis con Angel che sta disputando un torneo a livelli stellari. Direi di fare molta attenzione proprio all’ex di turno perchè ha dimostrato di essere un giocatore capace di fare davvero male in quel ruolo”.

Gli emiliani ve li ritroverete di fronte anche il 30 dicembre nel quarto di finale della Coppa Italia…

“Quella sarà una partita secca dove la posta in palio sarà davvero elevata ed ovviamente si tratterà di tutt’altro match rispetto a quello che vedremo domenica. Siamo i detentori della Coppa ed ovviamente ci teniamo a conquistare la final four ma non sarà facile perchè giocare al Palapanini è dura per tutti ma adesso pensiamo alla sfida di campionato poi dopo il 27 penseremo a questa gara, che è inutile nascondere, rappresenta un momento importante della nostra stagione”.

Lei ha avuto dei problemi all’anca. Adesso come sta?

“Non sono ancora al 100% ma sto tornando sulla via della guarigione completa. Purtroppo da quando sono tornato dagli Europei la situazione non è stata delle migliori ma mi auguro di poter risolvere quanto prima questi fastidi per poter dare il mio contributo alla causa biancorossa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X