Torna la Fiera dell’edilizia
per una ricetta anticrisi

Si parlerà in anteprima del Piano Casa della Regione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

_9240671

di Matteo Zallocco

E’ stata presentata oggi la sesta edizione di Edil Centro Marche (2, 3 e 4 ottobre al Centro Fiere di Villa Potenza) proprio mentre la Regione è a un passo dall’approvazione del Piano Casa. Quest’ultimo, assieme alla “Giornata per l’Abruzzo”, sono i due punti focali della manifestazione promossa dalla Service Promotion. La Fiera dell’edilizia dell’Italia centrale, quasi in contemporanea con il voto in aula ad Ancona, si propone di testimoniare con autorevolezza sui contenuti della nuova legge regionale che intende fronteggiare la crisi economica, difendere l’occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici  e promuovere tecniche di edilizia sostenibile.
La manifestazione l’anno scorso ha raggiunto numeri notevoli: quasi 18.000 spettatori  con 190 aziende protagoniste. “Quest’anno al momento le aziende sono 170 – spiega  Marco Crescenzi (nella foto in alto) della Service Promotion -, è evidente che qualche risvolto del momento di crisi lo abbiamo avvertito anche noi, anche se qualche azienda ritardataria solitamente aderisce negli ultimi giorni. Ma considerando l’attuale momento economico stiamo ottenendo ottimi risultati”.
Ha poi spiegato l’architetto Giovanni Zorico: “Il convegno del 2 ottobre dal titolo ‘Prospettive per il rilancio del settore edile” sarà utile per spiegare nel dettaglio e in anteprima questa nuova legge. La Fiera si propone poi di informare i cittadini sul settore “bio-energy” di cui si parla troppo poco”.

_9240604

Al convegno parteciperanno l’assessore regionale Carrabs, il vice-presidente del consiglio Comi e Mirco Ricci, capogruppo del Pd in regione e relatore della legge stessa.
LA LEGGE. “Da un lato consentirà alle imprese edili di rilanciare gli appalti – ha scritto lo stesso Ricci in una nota stampa -, ma allo stesso tempo aiuterà anche chi crede opportuno ampliare la propria abitazione o stabilimento della propria attività produttiva. E’ una legge molto articolata su cui la maggioranza ha trovato una sintesi. Due i punti focali: parliamo di una legge straordinaria e non strutturale. Attiverà dalle deroghe agli strumenti urbanistici e avrà la durata di 18 mesi. Ma allo stesso tempo, proprio perchè straordinaria, non deve essere comunque inapplicabile. Anzi faremo in modo che possa dare subito un impulso all’economia. Nel dettaglio si prevede un intervento di ampliamento degli edifici residenziali e non (aree commerciali, agricole, industriali, artigianali) secondo i parametri del 20% della volumetria purchè non sia superiore ai 1500 metri cubi con il mantenimento della destinazione d’uso. Altro punto riguarda gli interventi di demolizione e ricostruzione integrale per gli edifici residenziali e non. Dovranno essere rinnovati sotto il profilo della qualità architettonica e soprattutto dovranno essere ricostruiti con criteri antisismici e basati sull’efficienza energetica. In questo caso la volumetria potrà essere aumentata del 35% anche per gli edifici non residenziali fino a 400 metri quadrati. Sul cambio di destinazione d’uso si prevede di raggiungere una sintesi. Ci sarà un dibattito per raggiungere una soluzione condivisa fra le varie posizioni. E’ una legge molto importante su cui vogliamo accelerare per poter così permettere all’economia di ripartire e generare un volano non solo per l’edilizia ma anche per altri settori”

_9240689

RIQUALIFICAZIONE CENTRO FIERE. Presenti alla conferenza stampa di questa mattina anche Antonio Pettinari (nella foto), vice-presidente della Provincia e l’assessore comunale Stefano Di Pietro.Entrambi, dopo aver lodato questa iniziativa della Service Promotion, hanno parlato del Centro Fiere. “Deve essere assolutamente ammodernato – ha detto Pettinari – sia a livello di strutture che di parcheggi e viabilità”. Quindi Di Pietro: “Su questo siamo assolutamennte d’accordo, da anni stiamo cercando una soluzione per la riqualificazione di questo importante sito, il primo delle Marche per numero di visitatori e per questo c’è bisogno di inserirlo all’interno di un programma fieristico regionale”.
SOLIDARIETA’. La giornata di domenica 4 ottobre sarà dedicata all’Abruzzo con esercitazioni di squadre di Protezione Civile con la quale la Service Promotion ha già collaborato nel post-terremoto a l’Aquila. Ci sarà anche una raccolta di fondi a favore delle popolazioni aquilane con la dimostrazione delle più moderne tecnologie antisismiche. Spazio poi alle testimonianze di delegazioni abruzzesi e  umbre e ai maceratesi che hanno operato e operano nelle aree colpite dal sisma.
La madrina sarà Barbara Matera, volto noto della tv. A lei e al senatore Piscitelli sarà affidato il taglio del nastro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X