Lube sconfitta dalla Prisma Taranto
Oggi test contro Vibo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lube

E’ una Lube Banca Marche (nella foto Omrcen ed il ceco Lebl) ancora molto rimaneggiata, ma riesce comunque a tenere testa alla Prisma Taranto, a dispetto del risultato finale che appare invece piuttosto netto. Al cospetto della formazione allenata da Montagnani i biancorossi si arrendono infatti 3-0 (21-25, 22-25, 23-25), nella prima delle due gare previste dal quadrangolare “Volley nel Salento”, di scena a Tricase su organizzazione della società Nuova Virtus in collaborazione con il CP Fipav e la locale Amministrazione Comunale, per festeggiare la realizzazione del nuovo palasport di 800 posti. Con questo risultato, la formazione maceratese scenderà nuovamente in campo alle ore 17.00 odierne per affrontare la Tonno Callido Vibo Valentia (a sua volta sconfitta 3-1 da Latina) nella finale che vale il terzo posto nella manifestazione.
Ancora assenti quattro dei cinque giocatori che hanno preso parte agli Europei (torneranno ad inizio settimana, proprio come il tecnico De Giorgi che è in Turchia nelle vesti di commentatore televisivo), in questa prima sfida del quadrangolare il vice allenatore dei cucinieri Massimo Caponeri ha schierato inizialmente Nat Monopoli al palleggio in diagonale con il bomber croato Igor Omrcen (sarà il top scorer assoluto della partita con 17 punti, 49% di efficacia su 35 palloni attaccati, due ace), Raymaekers ed il fresco rientrante Lebl al centro (il ceco, come noto, si è aggregato al gruppo solo qualche ora prima di partire per la trasferta in Puglia), quindi Paparoni nel ruolo di schiacciatore con Bartoletti, inserito nuovamente in posto 4 al posto dell’italo-brasiliano Dentinho, dolorante ad una spalla anche se ugualmente utilizzato in un paio di occasioni durante l’incontro, per il giro in seconda linea e per il servizio. Nel ruolo di libero, maglia da titolare per Lorenzo Smerilli, il cui impiego ha consentito di concedere un pò di riposo all’applauditissimo Mirko Corsano, salentino doc e dunque vero e proprio idolo di tutti gli appassionati della zona che sono accorsi ad assistere al match.

Il tabellino:
LUBE BANCA MARCHE: Monopoli 1, Omrcen 19, Lebl 2, Raymaekers 8, Paparoni, 2 Dentinho, Smerilli (L), Bartoletti 5, Stojkovic, Corsano n.e.. All. Caponeri.
PRISMA TARANTO: Suxho 6, Rivaldo 14, Cozzi 9, Elia 7, Cleber 10, Abbadi 11, Ricciarello (L), Quartarone, Moretti, Candellaro n.e., Spescha, Montagna n.e.. All. Montagnani.
ARBITRI: Chiriatti (LE) – Colatto (LE).
PARZIALI: 21-25 (26′), 22-25 (29′), 23-25 (28′).
NOTE: Lube bs 15, ace 2, muri 3, errori 18. Prisma bs 16, ace 4, muri 14, errori 29.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X