L’Atletica Avis Macerata
vola ai campionati regionali

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

bonifazi

Subito protagonista l’Atletica Avis Macerata ai Campionati marchigiani di Società 2009 svoltisi a Fabriano. La squadra biancorossa ha chiarito, già all’esordio, le sue ambizioni che sono la leadership regionale nel settore maschile e femminile, ma soprattutto la conferma in serie A delle sue squadre.  Nell’elite dell’atletica leggera nazionale, infatti, si potrà accedere soltanto confermando nelle fasi regionali 21.000 punti nel settore maschile e 19.000 in quello femminile ed a Fabriano i maceratesi sono scesi in campo con i migliori talenti, ottenendo risultati di assoluta rilevanza nazionale e conquistando punteggi fondamentali per la classifica finale. Protagonisti in quasi tutti i settori gli avisini hanno presentato individualità straordinarie già in grandissima forma. Ha cominciato Daniela Reina. L’atleta avisina ha gareggiato in questa occasione a Rieti per partecipare al Top Club Challenge ed è stata subito protagonista di una doppietta, 200-400, con prestazioni di livello internazionale che fanno ben sperate per i Mondiali di Berlino di metà agosto. 23”82 e 52”27 i tempi ottenuti con relativa facilità che la collocano al vertice  delle graduatorie stagionali.
Ma in Germania l’Avis otrà presentare un altro straordinario talento: il discobolo Giovanni Faloci che a Fabriano, all’ultimo lancio di una gara entusiasmante (aveva ritoccato il suo personale già alla prima prova con 62.29), ha lanciato l’attrezzo a m. 62.56, migliore misura italiana dell’anno, che rappresenta anche il minimo di partecipazione ai Campionati del Mondo.

cds

Il gigante bianco-rosso ha gareggiato anche nel peso per dare il suo contributo alla società ottenendo un validissimo 16.61, ma soprattutto ha trascinato il compagno di squadra Marco Carlini, il titolare della specialità, al record personale con m.17.52 che rappresenta, con i suoi 982 punti, una prestazione che lo qualifica come atleta di interesse nazionale. Già lo scorso week-end era stato chiamato a Formia per uno stage con gli azzurri della nazionale assoluta.
Sempre nei lanci, vittoria per l’intramontabile Francesco Canullo nel lancio del giavellotto ottenuta con l’ottima misura di 61.58 minimo per i Campionati Italiani. Il settore velocità ha presentato subito le sue credenziali vincendo con tempi di valore tutte le gare di corsa veloce maschile. Ha cominciato Marco Scalpelli primo nei 100 metri in 10”75, ha proseguito Alessandro Berdini vincendo i 200 metri in 22”05 (10”97 nei 100) ed ha continuato Filippo Reina che si è aggiudicato i 400 metri in 48”47. Ma anche la staffetta 4×100 schierata in formazione rimaneggiata, ha saputo tener testa alla concorrenza e con la eccezionale rimonta di Marco Scalpelli, agonista di gran classe, si è aggiudicata la prova al fotofinish con il tempo di 42”98, per la gioia dei suoi compagni: Pierfrancesco Ceregioli, allievo esordiente nell’attività assoluta, Matteo Gattari, protagonista anche di una validissima gara sui m. 110 ostacoli in 15.66 e l’inossidabile Carlo Nardi, autore di una prova impeccabile, dopo aver corso i 400 in 50”97. Al vertice anche la staffetta 4 x 400 con Leonardo Ottaviani, già 16”28 negli ostacoli e 3.80 nell’asta, penalizzato dalla concomitanza delle due gare, ancora Carlo Nardi, Alessandro Fineschi e l’imprendibile Filippo Reina si è affermata con 3’23”10.
Nel settore femminile rientri importanti nella velocità con Beatrice Alfinito in pieno recupero, che ottiene un probante 12”46 nel 100 e nella stessa specialità Mita Delia già su tempi interessanti 12”90; la stessa ha anche corso una buona staffetta completata con Chiara Bonifazi. Alessia Pistilli, categoria junior, si è confermata fondamentale per la squadra femminile;  è stata ammirata nel mezzofondo con una doppietta vincente 1500-5000, personal best in entrambe le specialità, con prestazioni di valore nazionale, 4’33”45 e 17’48”10.
Bravissima Chiara Bonifazi negli ostacoli dove ha sfiorato il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti con l’ottimo 14”55, per lei è solo questione di tempo e sarà protagonista anche nel 2009. Sempre nel settore femminile buona la prima per Eleonora Zappitelli che vince il lancio del martello con m. 54.88, sarà fra le protagoniste della stagione e Marta Bianchini 12.32 nel triplo dove ha dimostrato di poter crescere rapidamente nelle prossime prove, Benedetta Gattari record personale nei 5 km. di marcia in 27’34”62, Valentina Sideri anche lei al personale nell’asta con m. 2.90, Sara Porfiri 16”21 negli ostacoli e 1.50 nell’alto ed Elisa Contrinari 10.18 nel peso. Buona la prima anche per Walter Federici 1’58”88 negli 800, Francesco Viti 4’10”61 nei 1500 e Matteo Olivi nelle siepi con 9’45”79, Lucio Piermarini con 44.98 nel martello, Luca Ciprini 58.06 nei 400 ostacoli e Emanuele Fraticelli 1.80 nell’alto. Ma non sono tutte rose e fiori. Vanno, infatti,  sottolineate le difficilissime condizioni in cui l’associazione e tutti gli atleti operano,  per via dei gravi problemi strutturali dello stadio Helvia Recina, inagibile dal maggio 2008, che comportano un’attività fatta di sole trasferte. In città non si possono più organizzare manifestazioni nè a livello nazionale nè regionale e seri sono i problemi per la preparazione dei ragazzi per via dello stato della pista, non più idonea per l’allenamento di atleti di vertice, che sono costretti a spostarsi in altri campi della provincia per la quotidiana preparazione.

carlini

daniela

faloci_debrecen2007



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X