Mister Favi è duro:
“Ora voglio solo i fatti”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

favifabio3

di Andrea Busiello

La salvezza del Tolentino è appesa ad un filo. Una cosa è pressocchè certa: tutto passerà attraverso i play out. La compagine cremisi dopo la sconfitta interna di domenica scorsa contro il Casoli sarà ora impegnata nelle ultime due gare della stagione con la consapevolezza che i play out per evitare la retrocessione in Eccellenza sono praticamenti sicuri. Noi, in vista del derby di domenica contro la Recanatese in terra leopardiana, siamo andati ad ascoltare il parere del timoniere cremisi Fabio Favi (nella foto).

Mister un Tolentino che arriva alla sfida di Recanati con quale condizione?

“Con la consapevolleza che saremo chiamati a fare una grande sfida per uscire dal terreno leopardiano con un risultato positivo. Dal canto nostro dopo la sconfitta di domenica scorsa andiamo alla ricerca di punti che permettono di poterci riscattare. Dopo tante chiacchiere c’è bisogno dei fatti ora”.

Oramai la salvezza passerà attraverso i play out. Qual è l’obiettivo dei cremisi in queste ultime due gare?

“Quello di fare il maggior numero di punti e tirare le somme alla fine di questi 180′. L’obiettivo è ovviamente quello di arrivare nella posizione che ci consente di avere il vantaggio del ritorno in casa e faremo di tutto per centrarlo”.

Certo che il rammarico è grande per aver buttato alle ortiche diverse occasioni per essere in condizioni migliori di classifica…

“Questo è vero. Siamo consapevoli che in diverse partite potevamo fare punti ed invece non ci siamo riusciti ma è inutile guardarsi alle spalle. Dobbiamo essere bravi a pensare al presente e resettare il tutto in vista di questi play out che valgono la stagione”.

C’è una squadra che nell’appendice di stagione vorrebbe evitare?

“No perchè bisognerà guardare solamente a noi stessi. Alla fine chi arriva ai play out ha valori pressocchè uguali e la differenza la faranno le piccole cose: la concentrazione e lo stato fisico saranno fondamentali e proprio per questo noi dobbiamo lavorare molto su questo in vista degli spareggi”.

Com’è la situazione infortuni in casa vostra? Saranno tutti disponibili per la gara contro la Recanatese?

No, abbiamo diverse assenze ma andremo a Recanati per fare un match come possiamo fare. Alle squalifiche di Cremaschini e Iachini dobbiamo sommare le assenze di Calanchi, Diomedi e De Santis ma ho a disposizione un organico di buon livello e non mi lamento mai degli assenti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X