Basket B2, partono i play off:
quarti di finale tra Recanati e Senigallia

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

la-fortezza-recanati-in-gioco

Alzi la mano chi l’avrebbe pronosticato l’estate scorsa! La Fortezza Recanati, trova nell’uovo di Pasqua la graditissima sorpresa dei playoff per la promozione in serie A, smentendo i pronostici della vigilia della stampa specializzata che davano la matricola “leopardiana” in lotta per la salvezza. Son bastati 80 minuti di avvio in salita alla Marsigliani’s band per comprendere i meccanismi del campionato, con la subitanea inversione di rotta, il cambio di marcia, inanellando sette vittorie consecutive che hanno dato slancio e vigore, risalendo progressivamente la classifica con la  conquista in pianta stabile del terzo posto sin dal girone  di andata, la salvezza anticipata addirittura a otto giornate dal termine, ed il terzo posto nella griglia dei playoff, che sarebbe potuto diventare secondo, solo a causa della  peggior differenza canestri con la Tezenis Verona. Ma va bene anche così. E’ stato un autentico miracolo. Ora inizia un altro campionato, la “post-season”; ovvero i playoff. Avversario di turno nei quarti di finale playoff  è la Goldengas Senigallia. Si inizia Domenica 19 Aprile 2009  al “PalaCingolani” di Recanati alle  ore 18,00. Gara 2 a Senigallia, mercoledì 22 Aprile 2009 al “PalaCapanna” ore 20,30, eventuale bella domenica 26 Aprile 2009 ore 18,00 al “PalaCingolani” di Recanati.  E’ l’unico “derby” di tutto il tabellone. Squadra “tosta”, “scorbutica” ,”atipica” quella rivierasca è abituata a questi livelli. Lo scorso anno disputò i playoff, ma venne eliminata ai quarti dallo JesoloSandonà, poi salito in A Dilettanti. L’imperativo categorico per La Fortezza Recanati è vincere gara 1 ed andare a Senigallia in vantaggio. Solo Padova, prima in regular season, è passata a Recanati per soli 3 punti, e non senza soffrire, nella partita del debutto in serie B. Confidando quindi nel fattore campo la Marsigliani’s band  si accinge a superare l’ostacolo “rivierasco”, giocando a testa alta, consapevole dei propri mezzi e delle proprie capacità in questa fase, in cui ogni partita sarà una battaglia psicologica, fisica e tecnica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X