Giulianelli deluso:
“Incredibile black out”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giulianelli

Da Praga

Andrea Busiello

Difficile descrivere i volti dei protagonisti a fine gara. E’ un mix di incredulità, delusione ed amarezza. D’altronde un 3-0 così netto è difficile da digerire e così a fine gara nemmeno il tempo di avvicinarsi al taraflex di gioco che tutti i giocatori sono già sotto la doccia a meditare su qesta brutta sconfitta che costa in questo modo la finalissima. A rimanere a bordo campo è patron Fabio Giulianelli (nella foto) che dice: “Abbiamo sbagliato la partita più importante dell’anno. Cosa dire di più. Eravamo arrivati a questa gara con la consapevolezza di essere una squadra forte ed invece non siamo scesi in campo”. Con tanta delusione patron Giulianelli continua: “Non capisco cosa sia successo. Eccetto Martino non c’è nessuno che ha giocato sui propri livelli”. Avviciniamo la presidentessa Simona Sileoni ma il suo volto esprime tutta la delusione: “Che dire? Sono desolata. Solo questo”. Anche il direttore sportivo Stefano Recine è incredulo: “Non riesco ancora a capacitarmi di quello che ci è successo. Abbiamo giocato una gara bruttissima sotto tutti i punti di vista. Impauriti, non so di cosa. Dispiace ma il volley è così. Ora dovremo ricaricare le pile e pensare a fare bene in campionato”. Insomma dalle parole degli intervistati si può ben capire qual è lo stato d’animo in seno alla Lube dopo questa clamorosa debacle ma non tanto per la sconfitta, che ci può stare contro una Trento di grande livello, ma soprattutto per come è maturata. Con la Lube che ha fatto solo una comparsa sull’O2 Arena di Praga. Peccato perchè poteva andare diversamente.

A confermarlo è coach Fefè De Giorgi in conferenza stampa.
“Innanzitutto – ha detto l’allenatore della Lube Banca Marche – voglio fare i complimenti a Trento per la vittoria, che è stata indubbiamente meritata sul campo. Da parte nostra, non credo di sbagliare dicendo che purtroppo abbiamo fatto la nostra più brutta partita della stagione, non mi piace fare certe classifiche ma oggi proprio non è andato nulla per il verso giusto. Durante la gara abbiamo anche provato in diversi modi a far girare la ruota dall’altra parte, senza però ottenere alcun riscontro positivo. Conoscevamo l’avversario, l’avevamo studiato molto bene ma purtroppo sul campo non siamo riusciti ad esprimere ciò che avevamo preparato. Risvolti per il futuro? La mia squadra ha già dimostrato di saper uscire alla grande dai momenti difficili, ce la faremo anche stavolta. Per giovedì, in gara 3 contro Treviso, saremo certamente pronti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X