Lube sul tetto d’Italia,
la gioia della presidentessa

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

simona-sileoni

di Andrea Busiello
L’eco del successo in Coppa Italia è ancora insito in tutti i tifosi e lo staff biancorosso. La Lube porta a casa per la quarta volta la manifestazione e si conquista l’accesso alla Champions League della prossima edizione. Un successo, quello ottenuto ieri in terra emiliana, marchiato dal gruppo Lube. Tutti protagonisti, nessuno escluso. Noi a meno di 24 ore dal trionfo contro Cuneo abbiamo ascoltato la presidentessa Simona Sileoni che nonostante le centinaia di telefonate di complimenti riesce a trovare tempo anche per noi. Ovviamente raggiante come non mai per l’ennesima Coppa da inserire nella bacheca del Fontescodella. Precisamente l’undicesima.

Presidentessa Sileoni ieri l’abbiamo vista particolarmente tesa durante la finale…

“Non è vero. Ero tranquilla perchè in altre occasioni dopo il primo set mi sarei messa dietro la panchina ad incitare i ragazzi ed invece sono rimasta allo stesso posto e alla fine abbiamo vinto la Coppa”.

Cosa dire a questi ragazzi che hanno portato a casa l’ennesimo trionfo?

“Direi che il bicchiere si sta riempiendo sempre di più e così dopo la vittoria della Supercoppa ora ecco questa nella Coppa Italia. I ragazzi con una parola li definire fantastici perchè tutti hanno vinto la Coppa. Ognuno ha contribuito a suo modo”.

Lei aveva predetto tutto…

“E si, anche se ho sbagliato di un set perchè a dire il vero prima dell’inizio della final eight avevo predetto al presidente della BreBanca Walter Lannutti che la finale sarebbe stata tra noi e loro ed ero convinta che avessimo vinto 3-2. Meglio così ci siamo risparmiati una sofferenza”.

Una soddisfazione per tutto l’entourage che dopo la Supercoppa conquista la Coppa Italia e non vuole più fermarsi. Quante possibilità ci sono di vincere Champions e Scudetto?

“Io dico che bisogna affrontare ogni avventura al momento giusto. Ora godiamoci questo successo e poi penseremo ai prossimi appuntamenti anche se sono convinta che possiamo dire la nostra dappertutto. Questo è un gruppo fantastico”.

Come ha vissuto questi tre anni da presidente in un ruolo inedito per una donna nello sport?

“Bene. Molto bene direi. A dire il vero l’emozione più grande l’ho provata quest’anno quando prima dell’inizio della stagione sono entrata negli spogliatoi dei ragazzi ed ho fatto loro un discorso. In quel momento ho provato tanta soddisfazione e gioia perchè per una donna avere un incarico del genere è gratificante”.

A chi dedica la vittoria in Coppa Italia?

“Ai tifosi e alla Lube. I primi sono stati encomiabili seguendoci in massa e dandoci il calore opportuno per arrivare a questo trionfo ed invece alla Lube perchè dietro questo successo ci sono anni e anni di sacrifici da parte di tanta gente e questo momento è giusto goderselo tutti insieme”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X