«Troppi incidenti a Civitanova,
ecco un nuovo servizio
per ripulire velocemente le strade»

CONVENZIONE siglata con la società “Sicurezza e Ambiente”. A presentarla l'assessore Giuseppe Cognigni e Daniela Cammertoni, comandante della polizia locale

- caricamento letture
Cammertoni-Cognigni-Buratti-Sangiovanni

Daniela Cammertoni, Giuseppe Cognigni, Roberto Buratti e Luigi Sangiovanni

Al verificarsi di un incidente, sarà la società “Sicurezza e Ambiente” ad intervenire per pulire la porzione di strada dai residui e ripristinare velocemente la viabilità. Il Comune di Civitanova ha siglato, a fine anno, una convenzione con una ditta specializzata, la “Sicurezza e Ambiente spa”, operante su tutto il territorio nazionale e con una lunga esperienza anche nelle Marche e in Provincia di Macerata, che garantirà a costo zero per l’Ente pubblico un celere e completo servizio di ripristino e pulizia dopo un incidente, h24, sette giorni su sette.

Superano i 245 nel 2023 gli interventi della Polizia locale, per incidenti di vario tipo, un dato purtroppo in costante aumento, che ha anche conseguenze notevoli su infrastrutture e segnaletiche danneggiate, dispersioni di materiale o sversamenti nell’ambiente.

«Civitanova è una città in continua crescita – ha detto l’assessore alla Sicurezza Giuseppe Cognigni – il che comporta un aumento del flusso di auto tutto l’anno e non solo durante la stagione estiva. Era quindi assolutamente necessario introdurre un servizio consono a questo sviluppo, per ripulire più celermente le strade da danni e rifiuti e ripristinare le condizioni di viabilità e sicurezza delle aree interessate da incidenti. Il Comune non ha l’organizzazione necessaria per gestire in economia il servizio, a causa di una crescente contrazione delle risorse disponibili che influisce sia sulla disponibilità di personale utilizzabile che sull’approvvigionamento di adeguate attrezzature, per cui ci siamo rivolti ad una ditta altamente specializzata».

«Tecnicamente si tratta di una concessione di servizio tramite gara ad evidenza pubblica – spiega la Comandante della Polizia locale Daniela Cammertoni, che si è occupata dell’istruttoria -. Negli anni precedenti ci si limitava a chiamare una ditta per la pulizia della carreggiata, ma non si riusciva a coprire tutte le altre necessità per lasciare subito libere, pulite e ordinate le strade. La Polizia locale è sempre in prima linea coi cittadini e nell’80% dei casi è la prima ad essere chiamata in caso di emergenza. Questa nuova collaborazione esterna potrà portare davvero numerosi vantaggi in termini di sicurezza e ambiente per tutti».

In fase di gara, la ditta ha avanzato un’offerta tecnica migliorativa che comporta anche la fornitura di materiali vari di ripristino, la possibilità di assistenza alla compilazione del Cid tramite numero verde, la consegna di cinque foto-trappole per il controllo della raccolta differenziata, due tablet per l’informatizzazione degli interventi, due telemetri laser per i servizi tecnico, commercio e ambiente e l’organizzazione di corsi di formazione per il personale della Polizia locale e nelle scuole.

«La nostra realtà nasce nel 2006 e vanta numerose collaborazioni – ha detto il direttore commerciale di Sicurezza e Ambiente, Luigi Sangiovanni – Abbiamo circa 600 centri logistici operativi e oltre 2500 operatori specializzati che giungono immediatamente sul luogo dell’incidente e fotografano il sinistro. Per farlo, adoperiamo protocolli operativi certificati, impiegando solo veicoli, attrezzature e software coperti da brevetto, anche per il corretto smaltimento dei rifiuti secondo la normativa ambientale. I costi non gravano sul pubblico, ma sono sostenuti dalle compagnie assicurative garanti della circolazione stradale. Siamo orgogliosi di poter lavorare anche a Civitanova, con una convenzione triennale che potrà essere rinnovata se l’Amministrazione si riterrà soddisfatta di quanto svolto».

Dall’inizio dell’anno, la ditta è già intervenuta in sei occasioni. Referente provinciale della “Sicurezza e Ambiente” è Roberto Buratti, che fa da tramite con aziende locali in grado di intervenire a stretto giro di chiamata. Il prossimo passo sarà quello di coinvolgere le forze dell’ordine che potranno attivare direttamente il servizio tramite numero verde.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X