Sfonda la vetrata di un locale
e aggredisce i poliziotti:
obbligo di firma per il 28enne

IN AULA - Il giovane è finito in manette lunedì sera a Macerata. Oggi l'udienza in tribunale. Sempre per aggressione agli agenti, a Civitanova, un 59enne ha patteggiato 8 mesi

- caricamento letture

polizia-archivio-arkiv-4-650x488Arresto convalidato e obbligo di firma per il peruviano che domenica sera ha prima sfondato la vetrata di un locale, poi ha fatto resistenza ai poliziotti dopo che l’avevano portato in questura con un agente che ha riportato 13 giorni di prognosi. Oggi si è svolta l’udienza di convalida al tribunale di Macerata per il 28enne Erick Amador Estrada Loyo. Il giovane, che vive a Macerata e lavora per una ditta di mobili, è comparso davanti al giudice Andrea Belli.

andrea-tonnarelli

L’avvocato Andrea Tonnarelli

Il pm Raffaela Zuccarini gli contestava sia la resistenza a pubblico ufficiale sia le lesioni. Il giovane domenica si trovava in un locale di viale Trieste, a Macerata. Lì dopo una lite con un altro cliente era stato allontanato dal titolare. Dopo un po’ era ritornato e aveva sfondato la vetrata del locale. Sul posto è intervenuta una volante. Il 28enne è stato fatto salire sull’auto ed è stato portato in questura. E’ lì che il peruviano, che aveva bevuto, ha sferrato calci e pugni verso due poliziotti. Uno di loro è rimasto ferito ed è stato portato in ospedale. La prognosi è di 13 giorni. Il 28enne è assistito dall’avvocato Andrea Tonnarelli.

giulia-vitali-2

L’avvocato Giulia Vitali

Sempre questa mattina si è svolta anche la convalida e direttissima per un 59enne che è stato arrestato sabato a Civitanova, sempre per resistenza. In quel caso l’uomo, Marco Pennesi, che oggi si è scusato in aula, aveva aggredito i poliziotti che erano intervenuti nel palazzo dove vive.

L’intervento della polizia era stato richiesto dal padre dell’uomo perché il 59enne era in stato di alterazione e si era ferito cadendo lungo le scale. I poliziotti lo stavano accompagnando al portone per affidarlo alle cure del 118 quando lui aveva aggredito due agenti che avevano riportato traumi guaribili in 10 e 12 giorni. Oggi il 59enne, assistito dall’avvocato Giulia Vitali, ha patteggiato 8 mesi. Il giudice Andrea Belli ha disposto l’obbligo di firma per il 59enne. Pm Raffaela Zuccarini.

 

 

 

Ubriaco sfonda la vetrata di un locale e si scaglia contro i poliziotti: arrestato

Aggressione ai poliziotti, in manette un 59enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X