Non solo Londra, ora anche Parigi
«Con l’aeroporto di Falconara
più turisti stranieri nelle Marche»

PRESENTATI i nuovi voli che saranno attivati nel giro di pochi mesi. Dal 3 luglio EasyJet riattiverà quelli per la capitale inglese fino al 28 ottobre, il lunedì e il venerdì. Mentre il 27 maggio partiranno anche quelli di Volotea da e per il Charles De Gaulle. Il governatore Acquaroli: «Una giornata importante per la nostra regione e per la sua economia»
- caricamento letture
DSC_0066-Aeroporto-delle-Marche-650x434

L’aeroporto di Falconara

di Francesca Pasquali

Volare da Falconara a Londra e Parigi, tra poche settimane, sarà realtà. Dopo la notizia che, dal 3 luglio, EasyJet riattiverà i voli per la capitale inglese (fino al 28 ottobre, il lunedì e il venerdì), stamattina è stata presentata la seconda novità che riguarda l’aeroporto di Ancona. Dal 27 maggio partiranno i voli della compagnia low cost Volotea verso e dalla capitale francese. Due le tratte settimanali (martedì e sabato) che saranno attive tutto l’anno.

acquaroli-bruschini-dorsogna

Francesco Acquaroli con Marco Bruschini e Alexander D’Orsogna

Mentre per Londra si tratta di un ritorno, dopo la pausa pandemica, per Falconara Parigi è una novità. Il presidente della Regione, Francesco Acquaroli, ha definito quella di oggi «una giornata importante per la nostra regione e per la sua economia». Economia è la parola chiave del discorso. Perché quello che si vuole fare con le nuove tratte è portare nelle Marche più turisti stranieri e «far salire quel 20% di turismo estero per farlo arrivare al 30-40% e bilanciare, così, quello casalingo», per dirla con il direttore dell’Atim (Agenzia del turismo e dell’internazionalizzazione delle Marche), Marco Bruschini.

VoloParigi

In collegamento da remoto Valeria Rebasti (country manager Italy & Southeast Europe Volotea)

Missione possibile visto che i voli atterreranno e partiranno dallo Charles de Gaulle, l’aeroporto principale di Parigi, scalo per voli internazionali e intercontinentali. I biglietti per ora si trovano a 34 euro e sono in vendita da oggi. Il consiglio di Valeria Rebasti, country manager Italy & Southeast Europe di Volotea, è di prenotare per tempo. Per la compagnia spagnola, quella che partirà il 27 maggio è la prima tratta internazionale dall’aeroporto di Ancona. «Siamo fiduciosi che la rotta funzionerà e che porterà moltissimi turisti», le parole di Rebasti. «I voli sono le gambe della promozione. Abbiamo il prodotto e gli strumenti. Dobbiamo mettere i turisti in condizione di venire nella nostra regione e presentarla a un mercato come la Francia è fondamentale per far svolgere alle Marche un ruolo da protagonista», ha aggiunto Bruschini.

VoloParigi_01-325x216Assieme ad aeroporto e porto, l’Atim farà parte del tavolo permanente della Regione per «aiutare lo scambio delle informazioni e renderci più forti sui mercati internazionali». A giorni sono attese novità anche per i voli per Milano, Roma e Napoli, «hub che permetteranno alle Marche di avere un posizionamento di qualità sia turistico sia artistico», ha spiegato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato dell’aeroporto di Ancona. Per il quale «i flussi che arriveranno porteranno un indotto importante per costruire le fondamenta di un’economia trainata soprattutto dal turismo». «È impossibile essere presenti nei circuiti – ha concluso Acquaroli – se non si è raggiungibili. Essere presenti sui voli nazionali e internazionali significa che la regione inizia a essere in un circuito. Noi dovremo essere bravi a costruirci intorno progetti e opportunità».

VoloParigi_02-650x404

Al centro Francesco Acquaroli (presidente della Regione Marche), alla sua destra Marco Bruschini (direttore dell’Agenzia ATIM) e alla sua sinistra Alexander D’Orsogna (amministratore delegato di Ancona International Airport)

 

 

Falconara-Catania in aereo? Un’odissea «Siamo arrivati 12 ore dopo partendo dall’aeroporto di Venezia»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X