Minacce al vicino con la motosega,
condannato un 61enne

TOLENTINO - L'uomo era imputato davanti al gup del tribunale di Macerata, l'accusa gli contestava lo stalking
- caricamento letture
alberto-massi-e-andrea-luzi

Gli avvocati Alberto Massi e Andrea Luzi

 

Motosega in mano avrebbe detto al vicino di casa «ti taglio le gambe», condannato a 1 anno dal gup. L’uomo, un 61enne di Tolentino, era imputato al tribunale per stalking. Secondo l’accusa in diverse occasioni avrebbe minacciato di morte e molestato a volte anche aggredendolo fisicamente il vicino di casa. I fatti contestati sono avvenuti nel 2019 e nel 2020 a Tolentino. L’accusa, sostenuta dal pm Enrico Riccioni, cita tre episodi in particolare. Nel marzo del 2019 il 61enne avrebbe chiamato il vicino che si trovava in casa per farlo uscire, poi avrebbe brandito una motosega accesa gridando “Vieni, esci pure che così facciamo pace una volta per tutte”. Nel marzo 2020 avrebbe battuto con un bastone sul cancello d’ingresso della casa del vicino e poi avrebbe acceso una motosega dicendo “Vieni fuori”. Il pomeriggio del 17 agosto 2020 avrebbe minacciato con una motosega accesa il vicino di casa dicendo “Ti taglio le gambe”. Oggi il pm ha chiesto la condanna a 1 anno e 6 mesi per l’imputato. Parte civile si è costituito il vicino di casa, assistito dall’avvocato Andrea Luzi. Il 61enne è difeso dall’avvocato Alberto Massi.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X