Europei di ginnastica artistica:
Matteo Levantesi e Andrea Cingolani
alla preparazione di Milano

I DUE ATLETI della Virtus Pasqualetti fanno parte dei sei partecipanti al “collegiale”. Cinque saranno chiamati a rappresentare l’Italia nella competizione che si svolgerà a Monaco dal 18 al 21 agosto
- caricamento letture

 

2020-Matteo-Levantesi-Cavallo-con-maniglie-virtus-pasqualetti-325x244

Matteo Levantesi

Al centro federale di via Ovada a Milano ha preso il via la preparazione per i campionati Europei di ginnastica artistica maschile, che si svolgeranno a Monaco dal 18 al 21 agosto. Presenti Matteo Levantesi e Andrea Cingolani, due atleti della pluripremiata Virtus Pasqualetti Macerata, attuale squadra vice campione d’Italia. Dopo un lungo percorso di selezione sono sei i partecipanti al “collegiale” e tra questi saranno cinque quelli chiamati a rappresentare l’Italia nella competizione che rievoca, a cinquant’anni di distanza, le Olimpiadi di Monaco del ’72.

Matteo Levantesi, 25 anni, originario di Sant’Elpidio a Mare, quest’anno si è tolto molte soddisfazioni, le ultime con la vittoria di ben tre medaglie ai Giochi del Mediterraneo in Algeria: d’argento di squadra (sui sei attrezzi), bronzo al volteggio e argento alle parallele. «Levantesi è un ginnasta completo – scrive la società -. Infatti, gareggia su tutti e sei gli attrezzi (corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio, parallele e sbarra), quello che in gergo tecnico viene definito “all around”. La sua passione sono le parallele (medagliato anche in Coppa del Mondo) e la sbarra dove è tra i pochi ginnasti a eseguire il famoso “movimento Cassina”».

andrea-cingolani-e1461673208868-400x334

Andrea Cingolani

Non da meno l’annata del vincitore del bronzo a corpo libero agli Europei di Mosca del 2013 e di svariate medaglie ad anelli e volteggio nelle Coppe del Mondo di Osijek e Koper, Andrea Cingolani (ginnasta del gruppo sportivo dell’Aeronautica militare) da sempre uno dei ginnasti di punta della nazionale e della società maceratese, più volte campione italiano assoluto nei suoi due attrezzi di elezione: anelli e volteggio.

Tutti e due, quest’anno, oltre ad aver gareggiato nel campionato di Serie A1 per la Virtus hanno disputato gare con squadre francesi e tedesche ritornando spesso a casa con la t-shirt del “top scorer” (il miglior ginnasta della competizione).

«Un grandissimo “in bocca al lupo” ai due ginnasti – conclude la Virtus Pasqualetti – che sotto la guida dell’ucraino Sergiy Kasperskyy, noto come uno dei tecnici più esperti e rispettati del circuito internazionale, puntano a obiettivi ambiziosi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X