Sindaci e imprenditori pro-Draghi,
c’è anche Diego Della Valle

CRISI DI GOVERNO - Undici sindaci e una schiera di imprenditori, tra cui il presidente Tod's, in queste ore hanno chiesto al premier dimissionario di andare avanti perché «il Paese ha bisogno di stabilità»
- caricamento letture

Pres_Draghi_biografia-Copia

Mario Draghi

 

«Sulla linea “Salvare Draghi, whatever it takes” Il Foglio ha sondato “alcuni pezzi da novanta del così detto partito del pil, tra imprenditori, manager, sindacalisti, associazioni di categoria” e sottolinea che “gli spunti raccolti sono lì a confermarci che l’Italia produttiva è intenzionata fortissimamente a far sentire la sua voce per evitare di affrontare al buio una fase delicata come quella che sta vivendo l’Italia”». E’ quanto riportato dall’Ansa. E tra gli imprenditori di spicco che vorrebbero che il premier andasse avanti ci sarebbe anche il presidente e amministratore delegato di Tod’s, Diego Della Valle.

La spinta al premier ad andare avanti è partita, sempre stando a quanto riportato dall’agenzia di stampa, da undici sindaci tra cui quelli di Roma e Milano, e i presidenti di Anci e Upi. Una spinta a cui si sono aggiunti nomi illustri dell’imprenditoria nazionale.

«Noi sindaci, chiamati ogni giorno alla difficile gestione e risoluzione dei problemi che affliggono i nostri cittadini, chiediamo a Mario Draghi – riporta l’Ansa – di andare avanti e spiegare al Parlamento le buoni ragioni che impongono di proseguire l’azione di governo. Allo stesso modo chiediamo con forza a tutte le forze politiche presenti in Parlamento che hanno dato vita alla maggioranza di questo ultimo anno e mezzo di pensare al bene comune e di anteporre l’interesse del Paese ai propri problemi interni. Ora più che mai abbiamo bisogno di stabilità».

Diego-Della-Valle-1-400x267

I commenti raccolti, in sintonia, dal mondo dell’imprenditoria sono, invece, di Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad e presidente di Agecore; della presidente dell’Ance Federica Brancaccio, del presidente di Federacciai Antonio Gozzi, del presidente e amministratore delegato di Tod’s Diego Della Valle, del presidente di Unipol Carlo Cimbri; di Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura; del presidente dell’Abi Antonio Patuelli. Con loro anche Maurizio Gardini, presidente di Alleanza delle Cooperative; il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra; Laura Dalla Vecchia, presidente di Confindustria Vicenza; Michelangelo Agrusti, presidente di Confindustria Alto Adriatico; il presidente di Fondimprese Aurelio Regina; il presidente di Assolombarda Alessandro Spada; Sergio Silvestrini, segretario generale di Cna; Marco Granelli, presidente di Confartigianato; Mario Resca, presidente di Confimprese; Francesco Mutti, presidente di Centromarca. Interventi a sostegno anche da parte del mondo dei professionisti, come quelli dell’architetto Stefano Boeri e dell’ex rettore della Bocconi Guido Tabellini.

Emiliozzi: «Crisi innescata da Draghi» Morgoni: «Spero continui lui 5 anni» Patassini: «Sceneggiata M5s»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X