La pizzeria 2P spegne il forno,
attività chiusa dopo 42 anni:
«Ho la morte nel cuore»

POLLENZA - Il locale ha aperto a Macerata in via Carradori nel 1980 per poi trasferirsi a Casette Verdini. La titolare, Tiziana Pierdicca: «Prima il lockdown ci ha costretto ad un lungo periodo di inattività, poi i miei genitori è giusto che si concedano il meritato riposo. Inoltre come altri colleghi non riesco più a trovare collaboratori». Il 30 giugno l'ultima pizza
- caricamento letture
Tiziana-premiata-con-laquila-dargento

Tiziana Pierdicca premiata con l’Aquila d’argento

 

Prima il lockdown, poi la mancanza di personale, la storica pizzeria 2P a Casette Verdini di Pollenza si arrende dopo 42 anni di attività.

Non solo queste le motivazioni: è difficile oggi portare avanti una attività di famiglia quando i fondatori mirano al meritato riposo dopo una vita di lavoro, e le nuove generazioni hanno altri progetti per il futuro. Si spegne così l’insegna dell’attività avviata nel dicembre del 1980 in viale Carradori a Macerata dai fratelli Fausto e Giancarlo Pierdicca con Giuliana, moglie di Giancarlo, ai fornelli.

Il trasferimento a Casette Verdini a settembre del 1995. È qui che conquista un prestigio sempre maggiore grazie alle pizze cotte nel forno a legna e ai piatti della tradizione popolare come la polenta e la trippa. Una famiglia intera dietro ai fornelli e in sala, che negli anni di attività ha rivolto il suo impegno principalmente ad altre famiglie che sceglievano il locale per una serata in tranquillità.

Giancarlo-e-Giuliana-nel-locale-di-Viale-Carradori

Giancarlo e Giuliana nel locale

Il ricambio generazionale è avvenuto nel 2006 quando Tiziana, figlia di Giancarlo e addetta alla sala, dopo anni di attento apprendistato, ha rilevato l’attività e, con la stessa maestria del papà, ha sfornato pizze innovative e piatti decisamente insoliti.
«Ho la morte nel cuore – dice Tiziana Pierdicca nell’annunciare la chiusura – ma è una scelta che non posso più rimandare. Dapprima il lockdown ci ha costretto ad un lungo periodo di inattività. Inoltre i miei genitori sono stanchi ed è giusto che, dopo una vita di duro lavoro, si concedano il meritato riposo. Le mie figlie hanno altri progetti e sono felice che seguano le proprie inclinazioni e realizzino i propri desideri. Infine il personale: come altri miei colleghi, anch’io non riesco più a trovare collaboratori nonostante li abbia sempre pagati regolarmente e più che dignitosamente».

Giancarlo-giovanissimo-pizzaiolo

Giancarlo Pierdicca, giovanissimo pizzaiolo

Una decisione che arriva a pochi mesi dal riconoscimento ottenuto per la storica attività. Lo scorso aprile, l’associazione nazionale aderente alla Confcommercio “50&Più” ha organizzato la premiazione dei “Maestri del commercio” al teatro di Pollenza: in quella occasione Giancarlo Pierdicca ha ricevuto l’onorificenza Aquila d’oro per i cinquant’anni di attività mentre la figlia è stata premiata con l’Aquila d’argento a testimonianza del suo impegno venticinquennale.
«Ci ho messo il cuore e tutta la passione di cui sono capace – ribadisce Tiziana Pierdicca – per soddisfare i miei clienti che sono stati tantissimi e affezionatissimi: molti di loro, quando ho comunicato la mia intenzioni di chiudere l’attività, hanno fatto di tutto per convincermi ad andare avanti. Posso solo ringraziarli per l’affetto dimostratomi in tutti questi anni».
Proprio per salutare i clienti che vorranno gustare l’ultima pizza firmata 2P, il locale resterà aperto tutti i giorni da giovedì 23 a giovedì 30 giugno. Questa la data in cui lo storico locale cesserà definitivamente l’attività.

(g. s.)

Giancarlo-riceve-laquila-doro

Giancarlo Pierdicca riceve l’Aquila d’oro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =