«La Cimarella, strada maledetta
E’ stata investita una cagnolina
ma siamo tutti in pericolo»

MACERATA - La denuncia della nostra lettrice Cristina Bianchini che chiede l'intervento delle autorità: «Mettete in sicurezza questa zona, non con interventi spot una tantum ma risolutivi»
- caricamento letture
cimarella-1-300x400

Il limite di velocità lungo la Jesina in località Cimarella

«La Cimarella è un far west. Auto e moto che sfrecciano, sorpassi azzardati. L’altro giorno è morta una cagnolina, ma siamo tutti in pericolo». A lanciare l’allarme è Cristina Bianchini, residente della zona all’estrema periferia di Macerata. «La cagnolina – prosegue – è stata investita da una macchina lungo la strada statale Jesina, all’altezza della Cimarella. Aveva sia il microchip che una medaglietta al collo con i numeri di telefono dei proprietari. Ovviamente dato il mal costume dilagante l’automobilista non si è preoccupato di fermarsi per telefonare e avvertire i proprietari dell’accaduto. La cagnolina non doveva trovarsi lungo la strada ma purtroppo come a volte accade è fuggita da casa».

L’episodio ha fatto riflettere la nostra lettrice: «Questa strada maledetta è stata diverse volte teatro di incidenti anche mortali dove purtroppo a perdere la vita sono state uomini e donne. Colgo questa occasione per gridare ancora una volta e continuerò a farlo ogni volta che me ne sarà dato occasione, la pericolosità di questo tratto di strada in quanto la carreggiata è particolarmente stretta, percorsa da numerosi pendolari che la transitano ad alta velocità ignorando i limiti (60 km orari) per non parlare dei centauri che la domenica mattina sfrecciano per testare il loro bolide».

cimarella-3-300x400Bianchini ha chiesto più volte agli enti deputati di intervenire. «Hanno messo dei cartelli con limite di velocità di 60 chilometri orari, ma non basta. Questa strada non è da considerarsi ad altissimo scorrimento in quanto inserita in un contesto agricolo quindi percorsa da trattori e grandi camion che trovano difficoltà in quanto le notevole pendenza della strada rallenta la loro andatura. Credetemi sono tanti quelli che sorpassano in curva. Ultimamente ad aumentare la pericolosità della strada sono comparsi numerosissimi segnali stradali posizionati sul ciglio della strada. Mi domando se al posto della cagnolina ci fosse stato un bambino? Mi auguro che le autorità preposte intervengano quanto prima possibile per mettere in sicurezza questa zona, non con interventi spot una tantum ma con interventi veramente risolutivi a tutela dei residenti e non».

cimarella-2-488x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =