Il sogno di Andrea Luzi:
rinfondare l’Helvia Recina

MACERATA - Allenatore ed ex giocatore della squadra di Villa Potenza, da appuntamento agli sportivi e ai concittadini della frazione alla sede del Tigrotto (vecchia scuola elementare): domani sera alle 21 il primo incontro
- caricamento letture

 

Luzi

Andrea Luzi, ex allenatore in seconda dell’Helvia Recina

di Michele Carbonari

Un incontro aperto a tutti per provare a rifondare l’Helvia Recina, la squadra di calcio di Villa Potenza. Andrea Luzi, allenatore ed ex giocatore, da appuntamento agli sportivi e ai concittadini della frazione di Macerata alla sede del Tigrotto (vecchia scuola elementare), domani sera alle 21. «Vorrei fare una prima riunione per vedere se ci sono dei cittadini, magari anche ex calciatori come me, ai quali piacerebbe riportare in vita questa squadra. In passato eravamo arrivati anche in Eccellenza, poi il titolo è servito alla Maceratese per riprendere dalla Promozione – spiega Andrea Luzi, tecnico della Juniores della Treiese -. Io sono stato vice allenatore nell’anno della vittoria della Prima categoria. Poi ho intrapreso il mio percorso. Per me sarebbe un piacere lavorare in una nuova società che rappresenta il nostro paese. Il primo passo è formare un direttivo che deciderà allenatore e direttore sportivo, quest’ultimo è un ruolo che mi piace. Poi se mi saranno affidati altri incarichi va bene lo stesso».

Campo-Villa-Potenza

Il campo di Villa Potenza

Un primo incontro per farsi trovare eventualmente pronti per la prossima stagione, ripartendo dalla Terza categoria nel nuovo sintetico di Villa Potenza. «Al momento nessuno mi ha contattato, la gente è un po’ diffidente. Io voglio fare una cosa locale, partire proprio da zero e spendere il meno possibile. Ho parlato con Crocioni, presidente della Maceratese che ha in gestione il campo, il quale mi ha assicurato che ce lo darà gratuitamente. Non ci saranno problemi. Sarebbe già una buona base di partenza: un impianto che non dobbiamo pagare – prosegue l’ex giocatore dell’Helvia Recina -. Adesso l’importante è cercare persone che grazie a delle conoscenze riescano a racimolare un po’ di sponsor per ripartire. Io avrei pure un’idea nazional popolare. Un cittadino che è interessato alla squadra ma non vuole impegnarsi può mettere anche cento euro: 50 persone fanno già 5mila euro. Un altro mio sogno è quello del settore giovanile, ma ci vogliono ancora più persone. L’obiettivo è essere una società satellite della Maceratese, con la quale intendo aprire una collaborazione».

Andrea Luzi arriverà all’appuntamento di domani dopo aver parlato con diverse figure legate all’Helvia Recina. Tra cui l’ex dirigente Stefano Micozzi. «Mi darà una mano a livello economico per ripartire. Mi ha detto che non mi lascerà solo, ma ho capito che non vorrebbe ripartire dalla Terza categoria. L’ex presidente Crocioni mi appoggia ma non verrà per il momento delicato che sta vivendo la Maceratese. Mentre del Comune ho sentito l’assessore Paolo Renna, penso che verrà – conclude Luzi -. A Macerata ci sono Maceratese, Cluentina, Vigor Macerata, Atletico Macerata e Sforzacosta. Solo a Villa Potenza non abbiamo la squadra. Mi piacerebbe riaverla, poi quale migliore occasione con l’impianto nuovo. Ovvio, se sarò da solo mi tirerò indietro, ma voglio provare».

WhatsApp-Image-2022-03-18-at-09.48.32-650x599



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =