Ospedale Camerino, Ronchetti preoccupato:
«Temo un ridimensionamento
con il nuovo piano sanità»

L'EX SINDACO di Serravalle dopo la presentazione del programma di investimenti per 923 milioni della giunta Acquaroli: «Sono sicuro che oramai la zona montana viene vista come un peso per la Regione»
- caricamento letture
Sequenza-01.Immagine005-e1580061510302-325x195

Venanzo Ronchetti ex sindaco di Serravalle

 

Sul fronte del centrosinistra a far sentire la propria voce, rispetto al maxi piano della Regione da 923 milioni per la sanità, è lo storico ex sindaco di Serravalle Venanzo Ronchetti. Che si dice preoccupato, soprattutto per quanto riguarda l‘ospedale di Camerino e dunque l’area montana.

«La mia preoccupazione – dice – è che facendo il nuovo ospedale provinciale a Macerata, potenziando gli altri, l’ospedale di Camerino che già ha problemi, verrà ridimensionato. Ad Ancona in Regione non si rendono conto che l’ospedale di Camerino, serve una zona montana vastissima e con molti anziani. Basterebbe pensare a quanti chilometri devono fare da Castelsantangelo, da Ussita, Bolognola poi con i disagi del periodo invernale».

«Con la ricostruzione post sisma verranno migliaia di operai – aggiunge – sappiamo benissimo che, purtroppo, gli infortuni sul lavoro sono in continuo aumento, avere un ospedale vicino può a volte salvare anche la vita. Sono sicuro che oramai la zona montana, viene vista come un peso per la Regione. Si fa del tutto per portare via i servizi. Banche, uffici postali, aperti 3 giorni alla settimana, con anziani che devono aspettare fuori al freddo, con la neve, con la pioggia anche oltre un’ora».

(l. pat.)

 

«Piano sanità, a Macerata le briciole Il nuovo ospedale? Mancano le risorse, tempi lunghi e non sarà di I livello»

Sanità, la Regione investe 923 milioni: 60,5 pronti per l’ospedale di Macerata «Rimettiamo al centro tutti i territori»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X