Medicinali cinesi spacciati
come rimedio contro il Covid:
maxi sequestro a Civitanova

OPERAZIONE della Guardia di finanza, trovati 3.600 pezzi non autorizzati dall'Aifa che sarebbero stati venduti sul web. Denunciato un uomo, fermato a bordo di un auto in centro città. IL VIDEO
- caricamento letture
L'operazione delle Fiamme gialle a Civitanova

Medicinali abusivi venduti sul web come rimedio contro il Covid, maxi sequestro della Finanza. L’operazione è stata messa a segno a Civitanova, denunciato un cinese per ricettazione e importazione di medicinali non autorizzati. Le Fiamme gialle hanno fermato l’uomo mentre era a bordo di un’auto, in centro. Si sono insospettiti per alcuni movimenti strani del veicolo e hanno deciso di approfondire il controllo.

sequestro-medicinali-cinesi-anti-covid1-300x400

I medicinali sequestrati dai Finanzieri

Così è scattata la perquisizione. All’interno del veicolo sono stati trovati 3.600 medicinali con scritte e indicazioni solo in cinese. Dalla successiva verifica, i militari hanno accertato che il cinese vendeva quei farmaci sul web, spacciandoli come rimedio contro il Covid, ma che gli stessi non avevano alcuna autorizzazione dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. Non solo, perché l’uomo non è stato in grado di esibire neanche la documentazione relativa all’acquisto dei farmaci. Da qui la denuncia per ricettazione e importazione di medicinali non autorizzati, con il sequestro della merce.   

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X