Esonda affluente del Potenza,
le campagne finiscono sott’acqua
Danni ad una abitazione

SEFRO - A causa delle forti piogge lo Scarsito ha causato un allagamento in località Campanaccio. Il sindaco Tapanelli: «Per fortuna la casa era vuota. Abbiamo effettuato un intervento provvisorio sugli argini. Se riprende a piovere potrebbero esserci nuovi problemi»
- caricamento letture

 

allagamento-sefro-3-650x293

I campi allagati

 

di Monia Orazi

Campi allagati ed una casa danneggiata dall’acqua: esonda lo Scarzito, affluente del Potenza tra Pioraco e Sefro ed in località Campanaccio è emergenza, per ora rientrata grazie a lavori immediati di ripristino dell’argine, ma se dovesse piovere ulteriormente non si escludono ulteriori problemi. A causa delle fortissime piogge degli ultimi giorni, è salito il livello dell’acqua e questa mattina il fiume ha rotto un argine allagando i campi circostanti.

 

allagamento-sefro-1-650x293

La casa allagata

Lambita dalle acque anche una casa privata che ha riportato una serie di danni. Sul posto sono subito andati il sindaco di Sefro, Pietro Tapanelli, e quello di Pioraco, Matteo Cicconi, per monitorare la situazione. E’ stato eseguito un intervento provvisorio di riparazione dell’argine ed è stato effettuato un sopralluogo congiunto con il Genio civile ed il Consorzio di bonifica, che nella zona sta eseguendo una serie di lavori lungo il fiume, per stabilire come intervenire nei prossimi giorni, con un intervento di ripristino definitivo dell’argine danneggiato dalla piena.

«Ci siamo mossi subito insieme al comune di Pioraco – dice Tapanelli -, per monitorare la situazione ed intervenire. Fortunatamente la casa era vuota al momento dell’allagamento, ci siamo adoperati con i nostri operai insieme alle maestranze la ditta che lavora nella zona, per conto del Consorzio di bonifica, per un intervento provvisorio lungo l’argine. Con l’ex Genio civile abbiamo chiesto un intervento per il ripristino dell’argine, la speranza è che il meteo ci assista. Certo se dovesse piovere ulteriormente, potrebbero esserci di nuovo problemi. Confidiamo che la Regione e l’ex genio civile possono intervenire quanto prima».

 

allagamento-sefro-4-650x293

 

allagamento-sefro-2-650x293



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X