Altri 20 profughi afghani
in arrivo nelle Marche

EMERGENZA - Saranno ospitati al Covid hotel di Gabicce. I primi venti, tutti negativi, da domani saranno dislocati sul territorio regionale
- caricamento letture

 

profughi-3-400x239

foto d’archivio

 

In evoluzione la situazione dei profughi afghani nelle Marche. Venti sono in partenza e altrettanti in arrivo. A fornire gli aggiornamenti è l’assessore alla Protezione Civile Stefano Aguzzi. «I primi 20 profughi afghani ospitati dal 24 agosto nel Covid Hotel di Gabicce Mare – spiega – sono risultati tutti negativi al test anti Covid e domani verranno accompagnati su disposizione del Ministero della Difesa nei punti di accoglienza gestiti dal Ministero dell’Interno e dislocati sul territorio regionale. Nel frattempo il Ministero della Difesa ha già annunciato l’arrivo nelle Marche di altri 20 profughi afghani provenienti da Avezzano. A Gabicce dovranno, esattamente come i loro predecessori, completare il periodo di quarantena per poi tornare nei luoghi predisposti. La Regione, come doveroso in questo drammatico momento, si sta adoperando al meglio per fornire tutta l’assistenza necessaria a queste persone».

I venti profughi nuovi arrivati riceveranno subito la somministrazione del vaccino. Il Covid Hotel di Gabicce è convenzionato con la Regione per 40 stanze a disposizione per chi esce dall’ospedale e deve terminare il periodo di quarantena per il periodo da luglio fino a fine settembre. Attualmente le camere occupate dai marchigiani sono meno della metà e 20 sono state messe a disposizione per i cittadini afghani. Si tratta di profughi che hanno collaborato con i contingenti armati italiani e che sono giunti a Roma con un volo militare.

 

Profughi afghani, Civitanova apre le porte «Pronti ad un’accoglienza a 360 gradi»

Torna a casa il console Tommaso Claudi, ultimo italiano a lasciare l’Afghanistan

In arrivo altri profughi afghani «Tolentino pronta a fare la sua parte»

«Anche Macerata pronta ad accogliere i profughi afghani in fuga da Kabul»

I primi venti profughi afghani in arrivo nelle Marche

Il console Claudi aiuta un bambino in fuga all’aeroporto di Kabul Le foto fanno il giro del mondo

Il coraggio del console di Kabul, il camerte Tommaso Claudi: «Fieri di quanto sta facendo»

Il presidente della comunità afghana: «A Macerata in fuga dai talebani, li conosciamo e temiamo rappresaglie»

«Appignano un paese ospitale, lo dimostrerà anche in questa occasione con le famiglie afghane»

Treia, Capponi all’opposizione: «Pronti ad accogliere le famiglie afghane Volontà già comunicata ad Anci e Ministero»

Mozione ad Appignano e Treia: «Accogliamo famiglie afghane in fuga dai talebani»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X