Il dolore per Paolo Mercuri,
«Impossibile non volerti bene»
Messaggio anche dalla Lube

MORROVALLE - Il 44enne è morto ieri in un incidente con la moto. Domani sarà svolta l'ispezione cadaverica. Tanti i messaggi di cordoglio per la scomparsa del dipendente Asur e scout man della Pallavolo Macerata. Gianni Turchetti, direttore del Distretto di Civitanova: «Non ti dimenticheremo mai. La notizia è stata un violento pugno allo stomaco. Eri sempre paziente e disponibile con tutti»
- caricamento letture
incidente-morrovalle-2-650x488

La moto di Paolo Mercuri

 

di Laura Boccanera

All’incredulità è subentrato il dolore, la morte di Paolo Mercuri, il centauro 44 anni, impiegato al poliambulatorio di Civitanova e scout man della Pallavolo Macerata, morto ieri dopo un incidente con la sua moto, ha gettato il mondo dello sport e due città nello sconforto.

paolo-mercuri

Paolo Mercuri con la Pallavolo Macerata

Domani mattina verrà effettuata l’ispezione cadaverica sul corpo del 44enne, anche se la ricostruzione di quando accaduto a Morrovalle, in contrada Castellano è apparsa subito abbastanza chiara. Mercuri è scivolato in prossimità di una curva ed è finito sotto un’auto in transito. Quando il 118 è arrivato sul posto per lui non c’era già più nulla da fare. La notizia della sua morte è arrivata nel tardo pomeriggio di ieri come una doccia gelata: molto conosciuto sia a Morrovalle dove viveva con la famiglia, la moglie e due bambini, e a Macerata, dove vivono i genitori e che Mercuri frequentava per il mondo del volley. In tantissimi da ieri lo ricordano con affetto. Su Facebook molti amici hanno sentito la necessità di un ultimo contatto seppur virtuale e hanno cambiato la foto del profilo inserendo quella del 44enne sorridente. Numerosissime le attestazioni di cordoglio: in primis quelle della Pallavolo Macerata. «Paolo sarà sempre nel cuore di questa società e il suo ricordo rimarrà indelebile in chi ha avuto il piacere di conoscerlo in questi anni, giocatori, membri dello staff, dirigenti e avversari» hanno scritto su Facebook. Anche lo staff e i giocatori della Lube Volley si sono stretti attorno ai familiari: «proprietà, dirigenti, squadra e staff di Volley Lube si stringono attorno alla famiglia Mercuri per la tragica scomparsa di Paolo – è scritto in un post – scout man della Pallavolo Macerata e coach delle giovanili con trascorsi da collaboratore biancorosso.

incidente-morrovalle-stradaleAi suoi cari vanno le nostre più sentite condoglianze». Il direttore del Distretto di Civitanova, Gianni Turchetti, ha ricordato Mercuri con un messaggio toccante: «Paolo ci ha lasciati – scrive Turchetti -. Nel pomeriggio assolato di un giorno d’estate quando ciascuno di noi programmava serenamente il weekend la notizia della sua morte si è diffusa velocemente come un violento pugno nello stomaco lasciandoci prima increduli poi attoniti e quindi profondamente addolorati. Perché Paolo era veramente una persona speciale e non è una frase fatta. La sua disponibilità e cortesia lo rendevano amato da tutti. In tanti anni di lavoro al Poliambulatorio di Civitanova mai una volta ha avuto discussioni con qualcuno o ha alzato la voce con chicchessia. Ha sempre svolto il proprio lavoro con grande impegno e competenza. Anzi, credo che non ci sia nessuno della nostra comunità professionale, sia sanitario che amministrativo che non abbia avuto almeno una volta bisogno del suo aiuto perché il pc non funzionava o perché c’era un problema con un programma informatico o per qualche altra ragione. E lui, sempre paziente e disponibile, risolveva il problema perché era veramente bravissimo. Il dolore che noi tutti colleghi di lavoro proviamo è così profondo che non riesco a immaginare quello della sua famiglia alla quale noi tutti siamo vicini. Caro Paolo non ti dimenticheremo mai e resterai sempre nei nostri cuori».

Accorato il ricordo di Irene Croceri, amica d’infanzia: «le nostre case erano su due vie parallele, ma che si sono sempre incrociate – dice – noi a giocare a pallone con gli altri bambini del quartiere, tu un bambino gentile ed educato con tutti. E poi siamo cresciuti, tornavamo da scuola in autobus insieme, scendevamo dal 2 e stavamo ore a chiacchierare invece di rientrare a casa. E poi la pallavolo, il nostro grande amore, ti ho ritrovato anni dopo da avversario, e nonostante tu fossi dall’altra parte della rete, eri sempre gentile, sempre corretto, sempre divertente, era impossibile vederti come avversario, era impossibile non volerti bene. Mai una parola fuori posto, mai una mancanza di rispetto, tu così bello, gentile, disponibile, equilibrato, sempre in difesa degli altri, dei più deboli, contro le ingiustizie e le discriminazioni». Mercuri viveva a Morrovalle, era sposato con Emanuela Gironacci, e due figli. Il funerale non è ancora stato fissato. Domani l’ispezione cadaverica.

Finisce a terra con la moto e viene investito da un’auto: morto un 44enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X