In casa 110 grammi di marijuana,
arrestato un 18enne

SAN SEVERINO - I carabinieri hanno trovato nella sua abitazione anche 3.450 euro in contanti e due pistole giocattolo prive di tappo rosso. Oggi in tribunale ha patteggiato un anno e sei mesi ed è tornato in libertà. A Pollenza in manette un uomo che deve scontare una pena residua di 6 mesi e 5 giorni per una evasione avvenuta nel 2017
- caricamento letture

 

carabinieri-archivio-cc-arkiv-82-325x213

 

AGGIORNAMENTO DELLE 14,26 – Ha patteggiato un anno e sei mesi al tribunale di Macerata il 18enne di San Severino arrestato dai carabinieri per spaccio. Oggi il giovane, difeso dagli avvocati Marco Massei e Claudio Cicconi, si è presentato davanti al giudice Barbara Cortegiano per la convalida e la direttissima, l’accusa era sostenuta dal pm Francesca D’Arienzo. I militari nelle sua abitazione avevano trovato 110 grammi di marijuana e 3.450 euro in contanti, più materiale per il confezionamento delle dosi e due pistole giocattolo senza tappo rosso. Dopo aver patteggiato il giovane è tornato in libertà. 

***

I carabinieri lo fermano mentre sta camminando e lo controllano. Addosso aveva alcuni grammi di marijuana, nella sua abitazione i militari ne hanno sequestrati 110, trovando anche 3.450 euro in contanti e il materiale per il confezionamento delle dosi. In manette un 18enne di San Severino. Il ragazzo, fermato dai carabinieri settempedani nel corso di un’attività investigativa tesa al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, aveva con se della marijuana e così i militari hanno esteso il controllo nella casa in cui vive. Lì hanno rinvenuto altra droga, complessivamente 110 grammi, la somma in contanti, che viene ritenuta dagli inquirenti provento illecito dell’attività di spaccio rivolta principalmente ai giovani dell’hinterland di San Severino e, oltre al materiale per il confezionamento delle dosi, anche due simulacri di pistole Beretta modello 92, prive del tappo rosso. Il giovane è stato quindi arrestato. Nell’ambito delle attività e dei servizi di controllo straordinario del territorio disposto dal Comando provinciale carabinieri di Macerata, a Pollenza i militari della locale stazione hanno rintracciato e arrestato un uomo di origini campane, poiché colpito da un provvedimento di detenzione domiciliare emesso dal tribunale di sorveglianza di Ancona. Dovrà scontare una pena residua di 6 mesi e 5 giorni per il reato di evasione commesso nel 2017. Sempre nel corso dei controlli in ambito provinciale, è stato fermato un uomo sulla cinquantina al volante della sua auto a Sant’Angelo in Pontano. Positivo all’etilometro con un tasso superiore a 2 mg/l, è scattato il ritiro della patente e la confisca del veicolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X