Le ordinanze speciali sono realtà,
inserite Camerino e Valfornace

RICOSTRUZIONE - Raggiunta l'intesa per i provvedimenti in deroga che saranno firmati nei prossimi giorni. Il commissario Legnini: «Oggi giornata importante per il Centro Italia»
- caricamento letture

 

Legnini_Pettinari_FF-6-325x217

Giovanni Legnini

 

«Abbiamo raggiunto l’intesa unanime della Cabina di coordinamento, con i presidenti delle Regioni e i rappresentanti dei sindaci, su un nutrito pacchetto di ordinanze speciali in deroga». Così Giovanni Legnini, commissario alla Ricostruzione, annuncia un passaggio fondamentale per l’avvio di una nuova fase nel cratere del Centro Italia. Una fase, si spera, dove i lavori di ricostruzione all’insegna della sicurezza e della prevenzione saranno finalmente migliaia. E oggi, a tal proposito «è stata una giornata molto importante – ricorda Legnini, prima di entrare nel merito delle ordinanze -. Abbiamo definito con l’Agenzia delle Entrate l’attesissima Guida per l’uso combinato del Superbonus con il contributo, che consente ai cittadini la ricostruzione più sicura e rispettosa dell’ambiente di sempre, senza accolli di spesa a loro carico. Abbiamo firmato l’Accordo con il Ministero dell’Interno e le Prefetture per i controlli di legalità sui cantieri, per contrastare infiltrazioni criminali, lavoro nero e dumping contrattuale, mettendo in equilibrio semplificazioni e legalità».

Le ordinanze riguardano, tra gli altri, anche la ricostruzione di Camerino e Valfornace, la ricostruzione di Amatrice, delle scuole di Ascoli Piceno e di Teramo, degli edifici Ater della Provincia di Teramo e della basilica di San Benedetto di Norcia. Le Ordinanze in deroga saranno firmate nei prossimi giorni dal commissario Legnini ed illustrate subito dopo nel dettaglio.  «Ringrazio sentitamente tutte le professionalità della Struttura Commissariale, i Sub Commissari, gli esperti, le Regioni e i Comuni, che ci hanno consentito di ottenere questo risultato molto importante. Sono fiducioso che tutto ciò possa dare impulso ad una nuova fase della ricostruzione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X