Ospedale Civitanova,
si riparte a Chirurgia e Urologia
grazie ai contagi in calo

SANITA' - Con la situazione epidemiologica in miglioramento, riaprono i due reparti chiusi tre settimane fa. Il direttore Stefano De Luca: «Da questa settimana abbiamo iniziato sia l’attività operatoria d’urgenza che di elezione»
- caricamento letture
equipe-chirurgia-H-Civitanova

L’equipe di Chirurgia

 

Il miglioramento della curva epidemiologica nella nostra Regione ha permesso la riapertura del reparto di degenza di Chirurgia Generale ed Urologia dell’ospedale di Civitanova, dopo tre settimane di chiusura. Una riapertura, seppur ancora parziale, accolta con sollievo dall’utenza e dagli stessi operatori sanitari. Nello specifico 10 sono i posti letto messi a disposizione, 5 per Urologia e 5 per Chirurgia.

dott.-Stefano-De-Luca

Il dottor Stefano De Luca

«Nelle settimane di chiusura del reparto ai ricoveri – ha precisato il direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia generale ad indirizzo d’Urgenza, Stefano De Luca – l’attività chirurgica non si è fermata. I pazienti in lista di attesa con patologie non rimandabili sono stati comunque operati dalla nostra equipe nelle sale operatorie dell’ospedale di Macerata. Come risposta al rapido aumento dell’emergenza, anche la nostra Unità, composta da 9 chirurghi, 17 infermieri e 7 operatori socio sanitari, è stata convertita in reparto Covid. Dopo circa tre settimane, al calare della curva epidemiologica, il reparto è stato riaperto seppur con una dotazione di posti letto ridotta poiché gran parte del personale infermieristico è ancora impegnato presso il Covid Hospital». Con la riapertura ai ricoveri è ripartita anche l’attività operatoria a Civitanova? «Da questa settimana abbiamo iniziato sia l’attività operatoria d’urgenza che di elezione – ha aggiunto De Luca – va detto che le patologie neoplastiche non hanno subito ritardi al contrario di quelle non neoplastiche che verranno recuperate non appena aumenteremo i posti letto». Quali sono le tipologie di interventi effettuate nella vostra Unità? «Interventi di chirurgia generale anche di supporto agli altri reparti, patologie oncologiche e non neoplastiche, dell’apparato digerente, chirurgia della parete addominale, la tiroide e la chiurgia toracica d’urgenza. Da qualche anno ci occupiamo, in accordo con le linee guida internazionali, della chirurgia laparoscopica di cui, insieme a Fermo, siamo centro accreditato per le Marche. Tuttavia la nostra attività non si limita agli interventi ma i pazienti vengono seguiti in collaborazione con gli oncologi, con i quali settimanalmente svolgiamo riunioni multidisciplinari dove vengono discussi i casi clinici nuovi e quelli già trattati. Inoltre, i nostri medici in collaborazione con i gastroenterologi di Macerata, svolgono attività negli ambulatori di endoscopia di Civitanova e Recanati. Diamo sempre massima collaborazione ai medici di base con cui teniamo un solido e proficuo rapporto per la continuità assistenziale del paziente. Vorrei sottolineare – chiude De Luca – che in queste tre settimane i medici sono stati occupati nell’assistenza ai malati Covid nel reparto e contemporaneamente hanno effettuato attività di assistenza al Covid Hospital e, su base volontaria, si sono impegnati nella campagna di vaccinazione territoriale».

 

Ospedale di Civitanova riorganizzato: Chirurgia e Urologia chiuse, Otorino a sedute ridotte



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X