«Getta la compagna dalle scale,
pugni e una pedata al volto»:
imprenditore condannato a 3 anni

TOLENTINO - Sotto accusa davanti al gup un 37enne Oggi la sentenza al tribunale di Macerata
- caricamento letture

violenza-sessuale1

 

Buttò dalle scale la compagna incinta, imprenditore condannato a 3 anni. Oggi la sentenza dal gup del tribunale di Macerata dove imputato era un 37enne di Tolentino. Doveva rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni. I fatti sarebbero durati per sei anni. Tra gli episodi di violenza contestati c’è un episodio in cui l’uomo avrebbe gettato dalle scale la compagna quando era incinta. Si parla poi di altre violenze: nel luglio 2019 la donna sarebbe stata colpita all’addome con un pugno e si sarebbe rotta una costola. Si parla poi di altri due episodi in cui l’uomo avrebbe schiaffeggiato la compagna. L’ultimo caso di cui il 37enne deve rispondere risale al 6 gennaio dello scorso anno: dopo aver accusato la donna di stare con lui solo per denaro, l’avrebbe fatta scendere dall’auto e dopo averla presa per i capelli le avrebbe fatto sbattere la testa contro l’auto. Poi, una volta a casa, l’avrebbe colpita al volto con una pedata (la donna si era scheggiata i denti). Quando lei aveva cercato aiuto col cellulare, lui glielo avrebbe preso e lo avrebbe rotto. Oltre alla donna, il 37enne avrebbe colpito anche il padre di lei, intervenuto per difendere la figlia. L’imprenditore oggi è stato condannato dal gup Domenico Potetti. Parte civile la donna, assistita dall’avvocato Egle Asciutti.

*** Il nome dell’imputato non viene indicato per evitare che la vittima possa essere identificabile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X