Il corpo di Renata Rapposelli
bloccato per 3 anni all’obitorio:
finalmente c’è stato il funerale

OMICIDIO DELLA PITTRICE - Il cadavere della 64enne era stato trovato nel novembre 2017 a Tolentino. Da allora è rimasto in una cella frigorifera a Macerata. Poi la cerimonia funebre a Loreto
- caricamento letture

 

ris-rilievi-geologa-ritrovamento-rapposelli-tolentino-FDM-6-650x433

Il ritrovamento del corpo della pittrice a Tolentino

 

di Gianluca Ginella

Il corpo di Renata Rapposelli è rimasto in obitorio a Macerata per tre anni (il cadavere era stato trovato a Tolentino), e solo il sabato dell’altra settimana c’è stato il funerale della pittrice, a Loreto.

renata-rapposelli1-325x387

Renata Rapposelli

Per la morte di Renata, la pittrice che viveva ad Ancona e che scomparve da Giuliano il 9 ottobre 2017, sono stati condannati il figlio, Simone Santoleri (a 27 anni) e il marito, Giuseppe (a 24 anni)- Questa a sentenza decisa in primo grado dalla Corte d’assise di Teramo. Il corpo della pittrice era stato trovato lungo l’argine del fiume Chienti, a Tolentino, il 10 novembre del 2017. Da allora il corpo è poi rimasto all’obitorio di Macerata. Nel frattempo si è concluso anche il processo, sono passati gli anni e solo nove giorni fa è stato celebrato il funerale della donna, che venne uccisa a 64 anni. Un delitto avvenuto all’interno delle mura di casa e che sarebbe maturato per questioni di natura economica. In obitorio per circa due anni era invece rimasto il corpo della 19enne Azka Riaz, la ragazza di origine pakistana per il cui omicidio è stato condannato all’ergastolo il padre. La ragazza fu uccisa il 24 febbraio del 2018. Il corpo è stato trovato a Trodica di Morrovalle quando venne investito da un’auto. Ma per la procura la ragazza era morta dopo essere stata picchiata dal padre che poi l’aveva gettata in mezzo alla strada. In quelle celle frigorifere c’è dal 24 dicembre un’altra vittima: Rosina Carsetti. Uccisa a 78 anni, il corpo ieri è stato esposto e oggi era previsto il funerale. Invece è arrivato lo stop della procura e il corpo dell’anziana è stato rimesso nella cella frigorifera. Il motivo è una questione burocratica legata ad una firma sul nullaosta.

 

 

Scomparsa_Rapposelli-marito-figlio-caserma_Carabinieri-DSC_1394--650x475

Simone e Giuseppe Santoleri

ris-rilievi-ritrovamento-rapposelli-tolentino-FDM-14-650x433

ris-rilievi-ritrovamento-rapposelli-tolentino-FDM-18-650x433

 

«Hanno ucciso Renata Rapposelli» Condannati padre e figlio

Omicidio Rapposelli, il pm: «Ergastolo per il figlio e 24 anni al marito»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X