Pescatori sequestrati in Libia,
sirene di protesta
della Marineria civitanovese

MANIFESTAZIONE - Sono 32 pescherecci e 39 vongolare che hanno aderito in blocco questa mattina per lanciare un segnale al governo. IL VIDEO
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
La manifestazione della marineria di Civitanova

 

 

Pescatori sequestrati in Libia, al porto di Civitanova le sirene risuonano per protesta.

pescherecci

I pescherecci di Civitanova

Sono 32pescherecci e 39 vongolare, la quasi totalità della flotta marinara civitanovese, che hanno aderito in blocco questa mattina alla manifestazione di protesta di tutte le marinerie di Italia con un gesto simbolico per spronare il Governo ad intervenire rispetto alla situazione dei pescatori sequestrati in Libia. Alle 12 le imbarcazioni si sono fermate e hanno fatto risuonare le sirene e le trombe dei pescherecci. Una manifestazione per portare vicinanza ai colleghi di Mazara del Vallo sequestrati e prigionieri in Libia ormai da 95 giorni che si è svolta in tutti i porti d’Italia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X