Movida molesta, Del Gobbo avverte:
«I residenti del centro sono esasperati»

MACERATA - Il capogruppo dem in consiglio comunale ha raccolto le segnalazioni di diversi cittadini: «Non ne possono più di passare le notti in bianco dal giovedì al sabato. Bene il divertimento ma le regole ci sono e vanno rispettate e fatte rispettare»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
rissa-centro-macerata-2-650x488

L’intervento della polizia locale durante una rissa giovedì sera

 

Passata l’ondata di silenzio legata al coronavirus, silenzio forzato dai locali chiusi, ora la movida sembra voler recuperare i mesi perduti con la tolleranza dei residenti del centro storico che è già arrivata ai livelli di guardia.

Festa_PD_FF-10-325x217

Maurizio Del Gobbo, capogruppo del Pd

Schiamazzi a notte inoltrata, alcol servito anche ai ragazzini, strade utilizzate come bagni a cielo aperto. I residenti sono tornati a protestare e a segnalare gli episodi alle forze dell’ordine e ai politici. L’ultimo in ordine di tempo, la rissa in galleria Scipione nella notte tra giovedì e venerdì, con tre ragazzi che si sono affrontati e uno di loro che è stato identificato dalla polizia locale. Ad intervenire, a difesa delle ragioni dei residenti, è il capogruppo democrat in consiglio comunale Maurizio del Gobbo. «Ho ricevuto anche oggi alcune telefonate di residenti del centro storico che non ne possono più di passare le notti in bianco dal giovedì al sabato pur dovendo poi andare a lavorare – spiega – Segnalano comportamenti molesti, schiamazzi di ragazzi ubriachi. Oltre a quello che trovano al mattino per le strade usate spesso come bagni. Bene la movida, ma le regole ci sono e vanno rispettate o fatte rispettare. Non si può assistere al fatto che vengano dati drink alcolici ai minorenni, poi quando ci risvegliamo con le tragedie, allora tutti si scandalizzano e si dicono sorpresi. I comportamenti scorretti vanno sanzionati. Non si può parlare di rilancio della residenza in centro storico – conclude del Gobbo – se poi agli slogan non si accompagnano azioni concrete iniziando dalla vivibilità e dal rispetto delle regole. Poi bisognerebbe anche dare servizi ai residenti, mancano i negozi anche per le necessità di base».

(L. Pat.)

 

Rissa in Galleria Scipione, interviene la polizia locale

«Alcol ai minori» Il questore chiude Spritz&Chips

 

Movida ok dopo l’ordinanza: «La serata è andata bene»

Movida, scattano i divieti in centro: giro di vite del Comune «Saranno rafforzati i controlli»

La movida esagera, ordinanza Carancini: «Locali chiusi alle 2, vietati vetro e alluminio»

Macerata, movida con rissa in centro Ragazza rischia il coma etilico



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X