Pallavolo, due marchigiani in Estonia
nello staff della Nazionale femminile

VOLLEY - Il fisioterapista di Appignano, Giuseppe Pigliacampo, e il coach urbinate Lorenzo Micelli guideranno il team alla conquista degli Europei 2021
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Pigliacampo_Micelli

Da sinistra, Giuseppe Pigliacampo e Lorenzo Micelli

Il fisioterapista di Appignano, Giuseppe Pigliacampo, nello staff della squadra nazionale di pallavolo femminile dell’Estonia. Il volley marchigiano si conferma ancora un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale grazie all’incarico ricevuto dal tecnico urbinate Lorenzo Micelli alla guida della Nazionale estone di pallavolo femminile. Micelli ha voluto nel suo staff il massofisioterapista appignanese Pigliacampo. Il palmares e l’esperienza internazionale di entrambi sono di primo livello: basti pensare alle due Champions di Micelli a Bergamo con la Foppapedretti ed alla medaglia d’oro alle Universiadi di Belgrado come primo allenatore della Nazionale italiana (da aggiungere alle esperienze vittoriose in Turchia e Polonia), mentre per Pigliacampo parlano i successi in Kazakistan e la storica salvezza con la Lardini Filottrano in seria A1 di due anni fa. Attualmente Micelli allena il Volero Le Cannet in Francia, mentre Pigliacampo continua la sua avventura in Kazakistan al VC Altay I due si sono conosciuti ed hanno iniziato a collaborare nel 2003 a Corridonia, per proseguire poi a Falconara, restando comunque sempre in contatto negli anni seppur mai avendo la possibilità di rinnovare il sodalizio professionale. Ora li aspetta una nuova ed entusiasmante sfida: qualificare la nazionale Estone agli Europei che si terranno in Serbia, Bulgaria, Croazia, Romania nel 2021. L’Estonia è una nazione giovane da un punto di vista pallavolistico, ma con un entusiasmo crescente e dove il volley sta aumentando il suo seguito nella popolazione e nei media, e a testimonianza di ciò lo sono i tifosi che l’anno scorso “emigrarono” in Olanda per la nazionale maschile impegnata agli Europei. Umanamente la sfida è stimolante poiché si dovrà rappresentare una nazione con un ricco bagagliaio storico, culturale e paesaggistico. Il viaggio è iniziato dal 9 giugno con un collegiale di preparazione in vista del torneo di qualificazione agli Europei che si svolgerà dal 17 al 23 agosto a Minsk, in Bielorussia, con avversarie le padrone di casa e la Svizzera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X