Alex Zanardi gravissimo:
investito da un tir

L'INCIDENTE - Ansia per le condizioni in cui versa il campione paraolimpico in seguito a un terribile scontro avvenuto oggi mentre era in sella alla sua hand bike. Lo scorso anno aveva incantato e commosso Corridonia durante i campionati mondiali di paraciclismo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
mondiale-paraciclismo-alex-zanardi-corridonia-2019-foto-ap-31-650x433

Alex Zanardi a Corridonia (foto di Andrea Petinari)

 

Ricoverato in condizioni gravissime Alex Zanardi, celebre volto dello sport internazionale e eroe del paraciclismo. Poco prima delle 18 di oggi pomeriggio, Zanardi, in sella della sua hand bike, è rimasto coinvolto in un incidente stradale con un tir in provincia di Siena. Zanardi è stato trasportato in eliambulanza al policlinico di Santa Maria alle Scotte di Siena. Dal bollettino clinico emesso alle 20 dall’ospedale si legge che Zanardi: «è stato subito preso in cura dai professionisti del pronto soccorso, valutato in shock room e le sue condizioni sono gravissime per il forte trauma cranico riportato ed è al momento sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia». 

alex-zanardi

Alex Zanardi nel teatro comunale di Corridonia

«Dall’incidente ai soccorsi sono passati venti minuti, ma c’è voluto molto per metterlo su, lo assisteva la moglie. Ma dopo l’incidente parlava, sull’ambulanza non lo so» ha raccontato a Radio Capital Mario Valentini, commissario tecnico della nazionale di Paraciclismo. «C’è un rettilineo lungo, in discesa, al 4%, dicono che si sia imbarcato e abbia preso un autotreno sul montante davanti. L’autotreno si è spostato di un metro ma l’ha preso uguale. Non ha sbagliato l’autotreno, ha sbagliato Alex, ha imbarcato. Si scherzava, e in discesa andava piano, non era una grande discesa, e poi c’era il rettilineo, all’imbocco della curva ha cambiato traiettoria. E ha fatto una manovra azzardata. Ha preso con la leva della pedivella sinistra il montante dove salgono gli autisti, ha girato due-tre volte, il casco non ha retto, gli è saltato. C’è voluto per far arrivare l’elicottero, siamo in mezzo a un bosco e hanno dovuto spostarlo». Sono ore di ansia quelle che stanno vivendo le tantissime persone nel mondo emozionate dalla vita e dalle imprese sportive e non di Alex Zanardi. L’atleta, nel maggio del 2019, aveva incantato la città di Corridonia durante i campionati mondiali di paraciclismo, dove, come da aspettative, si era portato a casa la medaglia d’oro nella Crono individuale (leggi l’articolo). Zanardi, nel teatro comunale di Corridonia, aveva commosso la sala incredibilmente gremita raccontando la sua storia e dando un’indimenticabile lezione di volontà e coraggio (leggi l’articolo).

 

Alex Zanardi è sempre oro: trionfo alla crono individuale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X