In manette dopo il blitz,
tornano liberi i tre arrestati

PORTO RECANATI - I carabinieri avevano trovato droga all'interno di una abitazione. Oggi la convalida: gli imputati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Per tutti disposto l'obbligo di firma
- caricamento letture

 

droga-hotel-house-2-650x488

La droga e il resto del materiale sequestrati nel corso delle perquisizioni all’Hotel House

 

Arrestati dopo il blitz dei carabinieri, oggi sono stati convalidati gli arresti di Medhi Hachichi, 38 anni, tunisino, Hussein Darboe, 24, del Gambia, Hamdan Khalil, 26, del Sudan: tutti e tre sono tornati liberi e sottoposti all’obbligo di firma. Nel corso di una perquisizione in alcune case dell’Hotel House di Porto Recanati, i carabinieri ieri hanno rivenuto droga in una abitazione dove stavano i tre arrestati. Sono stati trovati in una busta in nylon cinque dosi di eroina (circa 10 grammi in tutto), dentro una scatola di scarpe sono state trovate altre 4 dosi di eroina (circa 22 grammi) e poi ancora 185 grammi di sostaza da taglio. I tre giovani erano stati arrestati. Oggi si è svolta l’udienza di convalida al tribunale di Macerata. Tutti e tre, difesi dall’avvocato Simone Matraxia, oggi sostituito dal legale Vanni Vecchioli, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il pm Stefano Lanari ha chiesto la custodia cautelare in carcere per tutti e tre. Il giudice, convalidato l’arresto, ha disposto invece l’obbligo di firma.

Scoperte due case dello spaccio: tre pusher in manette



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X