facebook twitter rss

Spaccio in bici elettrica,
i pusher condannati a 3 anni

PORTO RECANATI - I due ragazzi, di 25 e 27 anni, erano imputati davanti al gup del tribunale di Macerata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
31 Condivisioni

 

La bici elettrica usata per spacciare

 

In giro con la bici elettrica per spacciare: condannati a 3 anni due giovani albanesi. Marvin Pepkola, 27 anni, e Ramazan Lamja, 25, erano stati arrestati nell’ottobre dell’anno scorso a Porto Recanati. L’accusa, sostenuta dal pm Claudio Rastrelli, contesta ai due ragazzi di aver ceduto cocaina muovendosi con una bici elettrica. Tra gli episodi accertati lo spaccio di mezzo grammo di cocaina ad un italiano, il 24 ottobre 2019, a Porto Recanati. Inoltre a Pepkola viene contestato di avere nascosto in un’aiuola 31,2 grammi di cocaina e a Lamja di essere andato lì per riprendere la bici elettrica usata da Pepkola per il trasporto, l’occultamento, le cessioni di cocaina. A Lamja viene contestato di avere ceduto cocaina ad un cliente al quale avrebbe venduto mezzo grammo di polvere bianca per circa un mese e mezzo, con l’aiuto per alcune cessioni di Pepkola. Oggi sono stati condannati entrambi a 3 anni dal gup Domenico Potetti del tribunale di Macerata. Sono difesi dagli avvocati Vando Scheggia e Emanuele Senesi.

 

Spaccio di cocaina in bici elettrica, scarcerati i due giovani

Cocaina per la movida, arrestati i pusher in bici elettrica

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X