facebook twitter rss

Museo dedicato a Ferretti,
Miliozzi va avanti:
«Un’occasione da non perdere»

PRIMARIE - Il candidato di Macerata Insieme rilancia l'idea di dedicare uno spazio espositivo al lavoro dello scenografo. «Sono orgoglioso che abbia firmato per la mia candidatura, la città deve tornare ad essere attrattiva»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
129 Condivisioni

 

Dante Ferretti (a sinistra) con David Miliozzi

 

Un museo dedicato al premio Oscar Dante Ferretti per raccontare le eccellenze di Macerata. È l’idea che continua a portare avanti David Miliozzi (Macerata Insieme), uno dei quattro candidati alle primarie del centrosinistra (si vota il 16 febbraio). «Sono orgoglioso che Dante Ferretti abbia firmato per la mia candidatura a sindaco, come sono orgoglioso dei tanti maceratesi che supportano il progetto di Macerata Insieme – dice Miliozzi -. Sono tante le cose da fare ma cominciamo col valorizzare quello che abbiamo. Macerata è una città di servizi, unico capoluogo di provincia con università, accademia, biblioteca statale, istituto Confucio, ma anche una città di agricoltori e artigiani, di tante persone capaci di fare le cose ad arte.

Da questo nasce il mio impegno per uno spazio espositivo ispirato al nostro più illustre concittadino: Dante Ferretti, un maceratese come noi, uno dei più grandi scenografi della storia del cinema mondiale, lo scenografo di Pasolini, Fellini, Terry Gilliam, Tim Burton. In questi giorni volerà negli Stati Uniti per girare l’ultimo film di Martin Scorsese, Killers of the flower moon, dove recitano Robert De Niro e Leonardo di Caprio». Miliozzi spiega che l’idea è dedicare un museo a Ferretti per raccontare «la storia di una bottega maceratese, lui figlio di un artigiano, che ha imparato fin da bambino quell’operosità e quel saper fare che caratterizza il nostro territorio – prosegue Miliozzi –. Attraverso uno spazio espositivo scenografico possiamo mettere in mostra le nostre eccellenze manifatturiere e la qualità della produzione della nostra terra, possiamo creare le basi per mettere in relazione tra loro i vari ambiti produttivi, imprenditoriali e culturali che concorrono allo sviluppo e alla crescita del nostro territorio». Ferretti, aggiunge Miliozzi «certifica l’enorme qualità di cui è capace la nostra terra. E’ fondamentale iniziare un ragionamento su questo spazio espositivo, per rilanciare il nostro territorio. Macerata torni ad essere attrattiva, e non si faccia sfuggire questa occasione di far conoscere la sua bellezza a più persone possibili».

Macerata, la proposta di Miliozzi: «Un museo Dante Ferretti»

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X