Teresa Lambertucci e Antonello De Lucia
nuovi coordinatori di Italia Viva,
Rosato conferma il no a Ceriscioli

MACERATA - Le nomine arrivate dopo l'assemblea nazionale a Roma. L'ex segretaria provinciale del Pd: «Noi abbiamo fin dall'inizio optato per la discontinuità, c'è bisogno di uno slancio nuovo in Regione». La new entry della politica locale: «Ci aspetta un grande lavoro. Ho scelto di avventurarmi perché voglio contribuire a qualcosa di nuovo»
- caricamento letture
lambertucci

Teresa Lambertucci

 

di Federica Nardi

Sono Teresa Lambertucci e Antonello De Lucia i nuovi coordinatori provinciali di Italia Viva. Il regolamento del partito di Renzi vuole infatti una equa rappresentanza di genere nei coordinamenti. La scelta è emersa ieri sera dall’assemblea nazionale di Roma, dove Ettore Rosato (coordinatore nazionale del partito e vicepresidente della Camera) ha anche annoverato le Marche tra «le regioni dove ci si candida a perdere. Nulla contro Ceriscioli, ma se capisci che perdi perché devi perdere? Non è che nelle Marche mancano le soluzioni vincenti». Insomma, un ulteriore conferma del no al governatore uscente, in attesa del direttivo regionale del Pd che è stato rinviato a data da destinarsi.

Una posizione su cui si allinea anche Lambertucci (ex segretaria provinciale Pd): «Dopo la scelta vincente in Emilia di appoggiare Bonaccini anche se con una civica, ora la partita è nelle Marche. Noi abbiamo fin dall’inizio optato per la discontinuità. Questo non significa che sia stato fatto tutto male ma che alcune cose sono da migliorare. C’è una fase politica nuova e c’è bisogno di uno slancio diverso rispetto a quello di cinque anni fa». Sulla nomina Lambertucci commenta: «Sono a disposizione e cerco di essere una facilitatrice per un rinnovamento e un’organizzazione. Abbiamo un coordinamento bifronte. Io ho più esperienza, Antonello è giovane. Il nostro compito è tenere insieme tutti quanti, anche per capire le prospettive migliori per il territorio e per i circoli di Italia Viva».

antonello-de-lucia-1-218x400

Antonello De Lucia

Antonello De Lucia, 37 anni, è un volto inedito nello scenario politico locale. Originario di Pescara e naturalizzato maceratese, è manager in un’azienda di logistica ed export nel settore della moda e dell’e-commerce, e si occupa anche di turismo e progettazione europea. «Ho dato una mano nella prima elezione di Leonardo Catena a Montecassiano, tutto qui – racconta -. Mi sono avventurato in questa nuova esperienza perché sono un riformista e mi piace la possibilità di contribuire a costruire qualcosa di buono. Io la vivo così: non mi interessa tanto l’apparato di partito quanto costruire qualcosa nella società. Questa nomina è arrivata dopo un po’ di attesa – spiega De Lucia -, stavamo aspettando un’organizzazione più precisa. Ci aspetta una fase di grande lavoro, con due appuntamenti elettorali e anche la strutturazione del partito per farlo crescere. Non saremo da soli ovviamente, c’è un gruppo dietro. Siamo fiduciosi».

Rosato ‘battezza’ Italia Viva a Macerata: «Il M5s non fa l’alleanza? Meno male»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X