Sorpreso a rubare rame: arrestato
Tentano di razziare due negozi,
costretti alla fuga

OPERAZIONE dei carabinieri contro i furti a Porto Recanati e Potenza Picena. Nel primo caso un uomo, Riccardo Usignoli, 63 anni, è stato sorpreso all'interno di una cabina dell'Enel. Dopo la convalida è tornato libero. nel secondo caso è stato fermato e denunciato dopo la segnalazione dei commercianti, il complice è ricercato
- caricamento letture
nuovo-comandante-amicucci-carabinieri-civitanova-FDM-1-650x433

Il capitano Massimo Amicucci

 

Furti: un arresto, una denuncia e un uomo ricercato. E’ questo il bilancio dei un’operazione di controllo del territorio messa in atto dai carabinieri della Compagnia di Civitanova, diretta dal capitano Massimo Amicucci, con la collaborazione della Compagnia di intervento operativo dell’8° reggimento Lazio. A Porto Recanati i militari hanno arrestato un 63enne che vive a Porto Sant’Elpidio, Riccardo Usignoli, già noto alle forze dell’ordine. Lo hanno sorpreso mentre stava cercando di smontare fili di rame da una cabina Enel in un terreno privato in zona Pineta. Per l’uomo questa mattina si è svolta l’udienza di convalida in tribunale a Macerata. Usignoli, difeso dall’avvocato Massimo Pistelli, ha detto che la cabina Enel è abbandonata da molti anni e che non credeva di commettere un furto prendendo il rame. Il 63enne è tornato libero, il giudice ha disposto l’obbligo di firma.

A Porto Potenza invece i carabinieri sono intervenuti dopo la segnalazione di alcuni commercianti, che avevano denunciato tentativi di furto. Due uomini in azione, che prima hanno tentato di rubare da un negozio di abbigliamento un pc e un cellulare, ma sono stati scoperti dai commessi e sono fuggiti, abbandonando il bottino. Poco dopo ci hanno riprovato in un altro negozio, tentando di arraffare scarpe e capi di abbigliamento, ma anche in questo caso sono stati scoperti dalla titolare e costretti alla fuga. Grazie alla descrizione fornita dai testimoni, i carabinieri si sono immediatamente messi sulle tracce dei due. Uno, straniero residente nel Fermano, è stato trovato e fermato: per lui una denuncia per furto aggravato. L’altro è riuscito a far perdere le proprie tracce.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X