facebook twitter rss

Matelica, insediato il Consiglio:
la Giunta Baldini si presenta

IL SINDACO ha giurato sulla costituzione. Con lui il vicesindaco Denis Cingolani e gli assessori Rosanna Procaccini, Graziano Falzetti, Maria Boccaccini, Giovanni Ciccardini. Sul sisma, il primo cittadino: «Daremo continuità a quanto fatto sinora»
venerdì 7 Giugno 2019 - Ore 20:37 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
88 Condivisioni

Il giuramento di Massimo Baldini

 

di Monia Orazi

Si è insediato ufficialmente il nuovo consiglio comunale di Matelica, presieduto dal sindaco Massimo Baldini che ha prestato giuramento sulla Costituzione, tra gli applausi del pubblico che ha gremito la sala Boldrini di palazzo Ottoni. Baldini, dopo la convalida degli eletti, ha anche presentato i componenti della giunta comunale, scelti nei giorni scorsi: vicesindaco Denis Cingolani, assessori Rosanna Procaccini, Graziano Falzetti, Maria Boccaccini, Giovanni Ciccardini.

«Ringrazio i matelicesi che con il loro voto democratico hanno espresso questo consiglio comunale – le parole del sindaco – i nostri obiettivi sono di coinvolgere la cittadinanza, per cui avvertiamo il disagio per la mancanza di dialogo, preparare nuovi giovani amministratori, ridare vigore alla città tramite quei valori che ne hanno permesso lo sviluppo passato, dobbiamo tornare ad essere una città unita, sarò il sindaco di tutti». Ha poi preso la parola il vicesindaco Denis Cingolani che ha ringraziato l’ex sindaco Delpriori ed il precedente consiglio comunale: «È un grande onore per noi amministrare la città e per me essere stato scelto come vicesindaco. Saremo l’amministrazione di tutti, auspico collaborazione con la minoranza, cercheremo un dialogo costruttivo, nell’interesse di Matelica».

La giunta comunale di Matelica

L’assessore al bilancio ed alla cultura Giovanni Ciccardini ha chiesto la collaborazione dei consiglieri di minoranza Alessandro Delpriori e Cinzia Pennesi, nel settore della cultura: «Ho in mente un progetto un po’ folle, un open space per la cultura, che coinvolga le scuole, gli operatori economici, i cittadini, ognuno può dare qualcosa». Disponibilità in tal senso si è registrata da Delpriori e Pennesi.

«Dalla composizione della giunta si comprende la vostra linea programmatica – la risposta di Delpriori – siamo disponibili a collaborare. L’assessore Rosanna Procaccini ha molte deleghe ed anche grande esperienza, non vorremmo che si sia sottovalutata quella alla ricostruzione, per la mole di lavoro che richiede. Propongo di istituire una commissione per il sisma, che possa coadiuvare l’assessore alla ricostruzione».

Il gruppo di minoranza Per Matelica

Ha risposto l’assessore Rosanna Procaccini: «Nella nostra squadra già ci siamo organizzati per darmi supporto, vista la mole di lavoro. Esiste già la commissione urbanistica e lavori pubblici, che eventualmente si può integrare. Devo dare una brutta notizia, palazzo Finaguerra non sarà restaurato con i 230mila euro a disposizione, non sono sufficienti a renderlo agibile, il tecnico ha detto che vi sono danni strutturali pari ad un milione e 400mila euro». Corinna Rotili e Cinzia Pennesi della minoranza, sono intervenute augurando buon lavoro al consiglio.

Riguardo al sisma, ha detto il sindaco Baldini: «Abbiamo già preso contatti con l’ufficio tecnico e gli organismi preposti alla ricostruzione, daremo continuità a quanto fatto sinora». Baldini ha poi annunciato la nomina di Sauro Falzetti a capogruppo di Matelica Futura, mentre il capogruppo della minoranza “Per Matelica” è Alessandro Delpriori. «Auspico un clima cordiale per lavorare meglio in consiglio, un confronto corretto”, le parole di Falzetti.

Altri consiglieri di maggioranza di Matelica

«Vigileremo sull’operato della maggioranza, faremo un’opposizione costruttiva ed attenta». È formata da tre donne la commistione elettorale comunale: Emanuela Biocco, Monia Serpicelli e Corinna Rotili, a cui si aggiungono i supplenti Manila Bellomaria, Danilo Copponi e Fabiola Santini. La commissione per la formazione elenco giudici popolari è formata da Danilo Copponi e Cinzia Pennesi. L’assessore al bilancio Ciccardini ha illustrato il prelievo dal fondo di riserva, effettuato sotto la precedente amministrazione, pari a 23mila euro, per maggiori spese nel settore dei servizi sociali. Si è poi votato per il presidente ed il vicepresidente del consiglio comunale. Sono state eletti presidente Francesco Turchi, vicepresidente Emanuela Biocco. Delpriori ha chiesto di dare la vicepresidenza alla minoranza, proposta respinta dalla maggioranza che ha sospeso il consiglio per qualche minuto per discuterne. La figura del presidente del consiglio, introdotta cinque anni fa dall’avvocato Alessandro Casoni, è stata riconosciuta di grande utilità dalla stessa maggioranza e dall’opposizione.

Tre uomini e due donne, ecco la squadra di Massimo Baldini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X