Miglior sommelier delle Marche,
trionfa Matteo Antonelli

ENOLOGIA - Il concorso organizzato dall’associazione Italiana in collaborazione con il Consorzio Vini Piceni. Il 32enne è responsabile di sala all'hotel ristorante Miraconero di Porto Recanati
- caricamento letture

 

matteo-antonelli

Il presidente Ais Stefano Isidori premia Matteo Antonelli

 

Matteo Antonelli, responsabile di sala all’hotel ristorante Miraconero di Porto Recanati, è il miglior sommelier delle Marche.  L’ultima giornata di Tipicità a Fermo ha avuto anche un momento dedicato ai vini con il concorso organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier in collaborazione con il Consorzio Vini Piceni. Venti partecipanti provenienti da tutta la regione si sono affrontati in diverse prove, tutte intente a verificare il loro livello di preparazione territoriale, nazionale e internazionale dell’universo vinicolo. Dopo una prova scritta, con domande aperte a tema regionale e non, degustazioni dei vini alla cieca e relazioni, le semifinali e le finali aperte al pubblico si sono svolte nella sala “dorica” del Fermo Forum. I quattro selezionati che hanno avuto accesso alle semifinali si sono cimentati sulla degustazione di un vino bianco e uno rosso, sempre alla cieca e poi l’abbinamento di alcuni vini locali relativamente ad un menu. I sommelier si sono espressi di fronte ad un attenta e premiata giuria formata da volti molto noti nel panorama vinicolo italiano, tra i quali Cristiano Cini, responsabile nazionale dei concorsi, il presidente dell’Ais marche Stefano Isidori, Gualberto Compagnucci, figura molto nota della somellerie italiana, il Consorzio dei vini piceni e il precedente vincitore del concorso nell’anno 2008, Matteo Magnapane. Dopo attenta analisi dei giudici ad aver avuto la meglio sono stati Matteo Antonelli e Luca Civerchia che si sono affrontati nella prova finale: riconoscere e valutare un vino rosso (sempre alla cieca) e la decantazione e il servizio davanti a due commensali di un etichetta a scelta del concorrente, concludendosi con la prova di comunicazione di un etichetta, un territorio e un personaggio dell’enologia marchigiana. Matteo Antonelli, 32 anni, originario di Filottrano, vive ora a Loreto, è diplomato all’istituto alberghiero di Cingoli come tecnico dei servizi ristorativi sala bar. Ha mosso i suoi primi passi in sala all’hotel Tetto delle Marche di Cingoli, consolidandosi sulla riviera del Conero per poi approdare nel ristorante a gestione familiare Miraconero di Porto Recanati, portandosi dietro esperienze di rilievo al ristorante Andreina di Loreto e ristorante Perbellini di Isola Rizza. Ha preso parte a numerosi concorsi nazionali indetti dall associazione italiana sommelier classificandosi al primo posto al concorso Bonaventura Maschio per il Centro Italia al quale avevano accesso soltanto i miglior corsisti del 2016, successivamente a settembre del 2018 si è classificato secondo al concorso come miglior sommelier del Soave.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X