facebook twitter rss

Nomadi, emigrazioni e scrittura:
sei incontri con Lucia Tancredi

CORRIDONIA - Da domani fino al 21 dicembre, tutti i venerdì alle 21, appuntamento nella sala consiliare del Comune sul tema "I grandi viaggiatori"
giovedì 8 Novembre 2018 - Ore 19:21 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lucia Tancredi

 

Scrittori nomadi, scrittori di viaggio e una mostra sull’emigrazione italiana. Si rinnova l’appuntamento annuale con il laboratorio culturale dell’Anpi a Corridonia. Il tema: “I grandi viaggiatori”. Un itinerario culturale curato dalla scrittrice Lucia Tancredi. Si tratta di sei incontri, ad entrata libera, arricchiti dalla presenza di voci recitanti e di musica dal vivo, avranno luogo nella sala consiliare del Comune dalle 21 nei venerdì dal 9 novembre al 21 dicembre. Gli studenti partecipanti avranno diritto al credito formativo.

La scrittura tra Otto e Novecento ridefinisce i confini del mondo, apre passaggi inaspettati, mette in discussione codici di relazione: evasione e ricerca, proiezione e scoperta, incanto e disastro. Il corso si propone di raccontare la vicenda umana ed artistica degli scrittori che hanno fatto del nomadismo e del viaggio l’occasione per creare un pubblico di lettori ricettivi, tolleranti, disposti all’avventura del sé; da Fosco Maraini, a Dacia Maraini, da Pearl S. Buck a Virginia Woolf. In un mondo in cui gli spostamenti fisici e quelli virtuali rappresentano ormai una realtà consolidata, l’approccio all’idea di viaggio come mezzo educativo e sociale nella scoperta di culture e società diverse, anche eterogenee, può rappresentare uno stimolo di riflessione e di crescita come individuo e come cittadino. Il laboratorio, sarà affiancato da una mostra, affine per la tematica, che rimarrà aperta per tutto lo stesso periodo, dal titolo “Noi emigranti, realtà allo specchio”. Si tratta di una composizione strutturata di documenti e fotografie sull’esperienza dell’emigrazione italiana. L’intento è di ravvivare la memoria dell’esperienza storica e umana degli emigranti italiani in tutto il mondo, cogliendone le analogie con il presente perché esistono realtà che non conoscono differenze culturali e temporali. Gran parte del materiale è stato reperito con l’aiuto e il patrocinio del Centro di ricerca sull’emigrazione italiana del “Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti” di Gualdo Tadino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X