facebook twitter rss

Cerca di spegnere un incendio,
muore avvolto dalle fiamme

DRAMMA - Un uomo di 87 anni, Remo Muzi, ha perso la vita oggi pomeriggio nelle campagne di Porto Recanati, al confine con Potenza Picena. Voleva domare un rogo scoppiato di fronte alla sua abitazione ma ha accusato un malore, probabilmente a causa del fumo. Domani potrebbe essere disposta l'autopsia. Da chiarire come il fuoco si sia sprigionato
mercoledì 10 ottobre 2018 - Ore 17:07 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

di Laura Boccanera (foto di Federico De Marco)

Incendio di sterpaglie, cerca di spegnere le fiamme e muore. E’ successo intorno alle 16,30 di oggi pomeriggio a Porto Recanati, al confine con Potenza Picena, vicino alla strada Regina. Un uomo di 87 anni, Remo Muzi, portorecanatese, è morto così. Oggi pomeriggio attorno alle 16,30 in via Torrenova, un incendio ha divorato un ettaro di terreno appartenente ad un privato.

Non sono ancora chiare le cause che hanno provocato il rogo, se acceso da qualcuno che bruciava sterpaglie o se l’incendio sia divampato in maniera accidentale. A dare l’allarme alcuni vicini che hanno visto il fumo che lambiva e divorava tutto. In mezzo a quel rogo anche l’87enne che secondo una prima ricostruzione era sceso nell’appezzamento di terra per provare a spegnere le fiamme. L’uomo ha preso un forcone e ha scavalcato il fossato oltre il quale c’è il terreno e ha cercato di domare le fiamme. A quel punto, probabilmente il contatto con le esalazioni, hanno provocato un soffocamento o un malore. L’uomo è caduto a terra e il suo corpo è stato in parte avvolto dalle fiamme.

I famigliari si sono accorti di ciò che stava accadendo e hanno chiamato i vigili del fuoco. Sul posto sono arrivati anche il 118, e i carabinieri della Compagnia di Civitanova. I soccorritori però non hanno potuto fare niente per salvare la vita all’87enne. I vigili del fuoco hanno spento gli altri principi di incendio e messo in sicurezza la zona. Sul posto è arrivato anche il sindaco di Porto Recanati Roberto Mozzicafreddo: «mi hanno avvertito che c’era una vittima, un incidente, e sono voluto venire di persona per constatare cosa era successo. Non conoscevo la vittima». Straziata la famiglia: la moglie dell’anziano saputo cosa era successo ha accusato un malore ed è stata soccorsa da un’ambulanza della Croce Azzurra di Porto Recanati. «Perché non mi ha chiamata, Remo, ci aiutavamo sempre» continua a ripetere come un mantra a tutti i vicini e ai parenti che appresa la notizia sono accorsi alla casa di campagna dove la famiglia viveva. Remo Muzi lascia la moglie, due figli e 4 nipoti. Sul corpo dell’uomo potrebbe essere svolta l’autopsia, su questo la decisione dovrebbe essere presa domani.

(Servizio aggiornato alle 20,45)

Un carabiniere in via Torrenova, alle sue spalle il corpo dell’anziano, coperto da un telo bianco

 

 

Sul posto anche Roberto Mozzicafreddo, sindaco di Porto Recanati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X