facebook twitter rss

STRADE MALEDETTE
Frontale fra due auto,
un 35enne a Torrette

TRE INCIDENTI nel giro di pochi minuti in provincia: il più grave a Trodica, dove un operaio appena uscito da un'azienda di Montecosaro è stato estratto dalle lamiere accartocciate e soccorso dall'eliambulanza. Illeso il conducente dell'altra vettura. Gli altri due sono avvenuti a Recanati e Morrovalle. Anche in quest'estate si mantiene alto il numero nel nostro territorio: mancato rispetto della segnaletica e guida distratta rappresentano le due cause principali. Nella notte tra sabato e domenica un ragazzo di 23 anni è morto a Civitanova, travolto mentre era in sella allo scooter
martedì 7 agosto 2018 - Ore 17:06 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Laura Boccanera

Tre incidenti stradali nel giro di pochi minuti in provincia. Sono avvenuti intorno alle 16,30, il più grave un frontale lungo la provinciale fra Montecosaro e Morrovalle, in via Michelangelo a Trodica: un 35enne soccorso dall’eliambulanza e portato a Torrette. Negli altri, sempre a Trodica in via Montale e a Recanati, nella zona al confine con Loreto, due le persone ferite e trasportate dall’ambulanza all’ospedale di Civitanova. Un quarto incidente, circa un’ora prima anche a Monte San Giusto, in via Macerata, dove si sono scontrati un furgone e una Fiat Panda, a quanto pare senza gravi conseguenze. 

 

 

Violento l’impatto frontale avvenuto sulla provinciale 485 fra una Nissan Primera, condotta da un 35enne pakistano, e una Ford Mondeo. Immediati i soccorsi, dato che sul posto sono intervenuti due mezzi dei vigili del fuoco e la Croce verde che si trovavano sul luogo dell’incidente avvenuto poco prima in via Montale, sempre a Trodica di Morrovalle. Il personale medico ha prestato le prime cure all’uomo che si trovava al volante della Primera, A.M un cittadino di origine pakistana operaio in una fabbrica di Montecosaro che aveva appena terminato il suo turno al lavoro e che abita nelle vicinanze del luogo in cui è avvenuto lo schianto. Valutate le condizioni del 35enne gli operatori dell’emergenza hanno deciso di allertare l’eliambulanza e predisporre il trasferimento all’ospedale di Ancona. Illeso il conducente della Mondeo, un recanatese di 54 anni. Terribile l’impatto: la Primera condotta dall’operaio, che viaggiava in direzione ovest, forse per un colpo di sonno, ha invaso l’altra corsia proprio nel momento in cui sopraggiungeva la Mondeo. Il vetro della vettura è andato in frantumi e parte delle lamiere sono entrate nell’abitacolo.

Per estrarre il 35enne è stato necessario l’intervento dei vigili che con le pinze divaricatrici hanno aperto le lamiere dalla parte dello sportello passeggero. Aveva serie ferite alle gambe e un trauma toracico. Stabilizzato all’interno dell’ambulanza è stato poi trasferito tramite Icaro, atterrato nel campo adiacente alla Provinciale, all’ospedale regionale. Alla Mondeo sono esplosi gli airbag, ma l’interno dell’abitacolo è rimasto intatto e il conducente ha rifiutato il trasporto in ospedale. La strada è rimasta completamente chiusa durante le operazioni di soccorso del ferito e poi riaperta dopo una mezz’ora in un’unica carreggiata prima dell’arrivo della polizia stradale che ha svolto i rilievi.  Sono state trasportate al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova le due persone rimaste ferite negli incidenti avvenuti quasi in contemporanea. In entrambi i casi, sia in via Montale a Trodica di Morrovalle che a Recanati, si sono scontrate due auto, con i feriti soccorsi dal 118.

Anche quest’estate sulle strade della provincia di Macerata il numero di incidenti è molto alto. Gli ultimi dati (superiori alla media nazionale) che parlavano di un aumento sono confermati dalla cronaca che si registra tutti i giorni dalla costa all’entroterra. Solo nella giornata di ieri si sono verificati almeno quattro incidenti stradali. Il numero sale notevolmente se si considera anche l’ultimo week.end durante il quale ha perso la vita un ragazzo di 23 anni, Federico Salvucci, travolto da un’auto all’uscita della superstrada di Civitanova (leggi l’articolo). Mancato rispetto della segnaletica e guida distratta rappresentano le due cause principali.

(Servizio aggiornato alle 17,40)

 

L’incidente di Monte San Giusto

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X