Gagliole, con De Lorenzo
vola l’aquila tricolore de “L’altra Italia”

VERSO IL VOTO - Salentino di 63 anni è alla guida di una lista di protesta che vuole riportare al centro dell'azione amministrativa proprio i piccoli comuni. I componenti sono tutti pugliesi e si candidano alle elezioni amministrative di tutta Italia
- caricamento letture

Gagliole1-325x183

Si è presentata a sorpresa a poche ore dal termine, la lista “L’altra Italia” in lizza alle elezioni amministrative di Gagliole di domenica prossima. E’ una lista di protesta, che vuole riportare al centro dell’azione amministrativa proprio i piccoli comuni, i cui componenti sono tutti pugliesi e si candidano alle elezioni amministrative di tutta Italia. Il candidato sindaco é Antonio De Lorenzo, 63enne di Giuggianello, nel Salento. Insieme a lui sono candidati consiglieri: Leonardo Campanaro, Anna Pedone, Niceta Camassa, Christian Rizzo, Maria Teresa De Matteis, Pasquale Rizzo, Raffaella Grazia De Micheli. Il simbolo è un’aquila tricolore, richiamo ai valori fondanti della nazione italiana. La lista l’Altra Italia promuove i seguenti punti: difesa della cultura e delle tradizioni popolari, difesa della vita in ogni sua forma, specie e condizione (no all’aborto, no all’eutanasia, no al fine vita assistito, no al testamento biologico); difesa della famiglia tradizionale (no alle coppie gay, no alle coppie di fatto, no alle adozioni per le coppie gay); salvaguardia delle frontiere nazionali (stop immigrazione clandestina, rimpatrio assistito e coatto dei clandestini); difesa della Nazione Italia una e indivisibile. Costituzione di un’Europa dei popoli, delle culture e delle tradizioni (no ad un’Europa delle banche e degli eserciti), difesa in Italia ed in Europa delle comuni radici cristiane, difesa dello Stato sociale ed una sua realizzazione attraverso l’alternativa corporativa; aumento delle pensioni minime, aumento e certezza delle pene per i reati di allarme sociale. Castrazione chimica ed ergastolo per i reati di violenza sulle donne ed i bambini, semplificazione della burocrazia, gemellaggio con i Comuni sparsi in Italia in cui vige il culto per San Michele ed inizio di scambi turistici e culturali; riduzione delle tasse ed esenzione per le famiglie con disabilità, rinuncia del sindaco, degli assessori e dei consiglieri alle indennità di carica.

 

Magnapane presenta “Gagliole futura”: «Daremo indennità alle scuole»

Botticelli presenta la squadra: «Vogliamo far crescere Gagliole»

“Insieme si può”, Rita Lini presenta la sua lista per Gagliole



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X